Home / Cultura / Cultura Popolare / Virus che infettano l’Almosava (Alto Sannio)

Virus che infettano l’Almosava (Alto Sannio)

di Enzo C. Delli Quadri

La parola “virus” deriva dalla forma latina vīrus, che significa “tossina” o “veleno”.

I virus sono entità biologiche con caratteristiche di parassita. Il loro comportamento parassita è dovuto al fatto che non dispongono di tutte le strutture biochimiche e biosintetiche necessarie per la loro replicazione. Tali strutture vengono reperite nella cellula ospite in cui il virus penetra, utilizzandole per riprodursi in numerose copie. La riproduzione del virus spesso procede fino alla morte della cellula ospite, da cui poi dipartono le copie del virus formatesi.

Ma esistono anche i virus culturali che attaccano i cervelli delle persone e ne minano il senso civico, il coraggio, l’orgoglio, la voglia di fare; si insinuano nei cervelli, utilizzandoli per riprodursi fino alla morte celebrale della persona stessa.

In definitiva, questi virus trasformano


il     CORAGGIO     in     ACCIDIA

Il popolo sannita di Viteliù non conosceva l’esistenza dei virus. Questi devono essersi prodotti e riprodotti per contaminazione successive, nei secoli a venire, ed oggi rappresentano il più grave e perverso sistema di costrizione culturale e civica.

Primo Virus: Ma ch’ dé !

vale a dire: ma che cosa !  Questo virus nega qualsiasi opinione o consiglio che non sia in linea con il proprio pensiero; e, ancora, si oppone nettamente e senza ulteriore discussione a qualsiasi azione. Il cervello che ne è pervaso diventa del tutto refrattario ad ogni altra opinione.

Secondo Virus: Ma ch’ia fa !

vale a dire: ma cosa pensi di fare !  Questo virus nega la possibilità che ci sia qualcosa da fare: il problema posto è irrisolvibile; è inutile perderci tempo e fatica.

Terzo Virus: Ma d’andò vj’a !

vale a dire: ma da dove vieni !  Questo virus spoglia di ogni identità l’interlocutore; non gli è consentito dialogare o disquisire, perché non appartiene alla comunità.

Terzo Virus: Ma andò vj’a !

vale a dire: ma dove pensi di andare !  Questo virus tarpa le ali di colui  che si accinge ad una azione diversa dalle solite già percorse da altri.

Quarto Virus: Ma chi t’ paga ?

vale a dire: chi ti paga per dire e fare certe cose? Questo virus (terrificante) nega l’esistenza propria dell’onestà, dell’altruismo, del senso civico. Si presuppone che tutti siano a libro paga di qualcuno. Non esistono uomini liberi e indipendenti. Ogni idea è al servizio di un interesse precisamente personale. Tutto è ridotto a sistema familistico mafioso.

Quinto Virus: Ma chi t’ l’ fa fà !

vale a dire: ma chi te lo fa fare. Con questo virus (meno duro del quarto) si nega la possibilità che chi opera lo faccia per il bene comune; si delegittima, quindi, l’azione in quanto non portatrice di un tornaconto personale.

Sesto Virus: Ma vj’a addò t’ nj’a j’ !

Vale a dire: vedi dove devi andartene!!! Questo è il virus violento che mette fine ad ogni dialogo.

.

Tanti politici, per fortuna non tutti, conoscono molto bene questi virus. Alcuni di loro sanno gestirli, altri ne sono impregnati fino al midollo. Il risultato non cambia: le idee e le innovazioni, siano esse culturali, siano esse valoriali, restano ingabbiate

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Un commento

  1. Gustavo Tempesta Petresine

    per tutti i frutti dell’ignoranza occorre un tempo a farli seccare. Speriamo in nuove generazioni.

Rispondi a Gustavo Tempesta Petresine Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.