Home / Cultura / Cultura Popolare / Uno sguardo in versi sull’Altosannio: Il Caciocavallo

Uno sguardo in versi sull’Altosannio: Il Caciocavallo

Haiku di Marisa Gallo [1], pochi versi ispirati dalle risorse ambientali, patrimoniali e umane dell’Altosannio, per esprimere un momento di bellezza o una esperienza emozionante.

Il Caciocavallo

Prelibatezza,
bianca oppur paglierina,
del bel Molise.

Più d’un paese
del buon caciocavallo
il pregio vanta.

Speciale e tipico
ogni gusto soddisfa .
Senza alcun dubbio.

La palma d’oro
tradizionale, certo
spetta ad Agnone.

Ma altri borghi :
Capracotta, San Massimo.
Vastogirardi,

sempre in Molise,
l’eccellenza reclamano:
pasta filata,

odor di latte,
profumo di montagna …
Pastoso cacio,

a due …. pere…
Come le “duas peras”
del greco Esopo,

da grande dono,
puoi divenire un vizio,
tanto sei ….buono!

 


[1] Marisa Gallo, molisana di Montefalcone nel Sannio, insegnante, amante e cultrice della Poesia, più per hobby che per professione, impegnata a restare al passo dei tempi, ma con animo caldo, non sclerotizzato dai media aggressivi.

Copyright  Altosannio Magazine
EditingEnzo C. Delli Quadri 

 

About Marisa Gallo

Marisa Gallo, molisana di Montefalcone nel Sannio, insegnante, amante e cultrice della Poesia, più per hobby che per professione, impegnata a restare al passo dei tempi, ma con animo caldo, non sclerotizzato dai media aggressivi.

Un commento

  1. Fascination….la musica conquista l’anima …
    il caciocavallo conquista il senso del …gusto…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.