Home / Cronaca / Un imponente cinghiale abbattuto a Bagnoli del Trigno

Un imponente cinghiale abbattuto a Bagnoli del Trigno

Non è più raro trovare tra le faggete, a cavallo tra Abruzzo e Molise, cinghiali dalle dimensioni incredibili. Ieri, durante una battuta al cinghiale in contrada Vicenne di Bagnoli nel Trigno, la squadra “I Libanesi” ha abbattuto un cinghialone dal peso impressionante di 205 kg. In questo modo è stato battuto il record del più grosso cinghiale abbattuto lungo la vallata del Trigno: fino a ieri era detenuto dalla squadra “I Pionieri” di Casalbordino.

Si suppone che il cinghiale, portato a casa da “I Libanesi”, sia di provenienza dell’Europa dell’est e  faccia parte di un tempo che avrebbe preso il sopravvento sulla specie autoctona di dimensioni decisamente più piccola. 

Di sicuro, questa situazione che è di grande e grossa soddisfazione per i cacciatori che fanno a gara a chi ne abbatte di più grassi; di contro, essa determina preoccupazione specialmente presso gli agricoltori e una certa paura o ansia per coloro che frequentano i boschi. È una situazione che sta andando fuori controllo. Le autorità preposte dovrebbero provvedere a governarla per controllarla,  per dimensionare o ridimensionare il fenomeno, prima che succeda qualcosa di irreparabile.

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.