Home / Cultura / Cultura Popolare / Tutti giù per Terra: le Anime Sante

Tutti giù per Terra: le Anime Sante

di Loretta Montenero

Ai morti non giovano le lacrime, ma le preghiere, le suppliche e le elemosine”.

L’iscrizione sul portale d’ingresso della Chiesa aquilana delle Anime Sante, alla luce dell’ennesima inchiesta sugli appalti post terremoto che ha portato all’arresto di cinque persone, suona come un accanimento sul dolore e sulle lacrime versate quella mattina di aprile del 2009, su quella distesa di bare ordinatamente disposte nel piazzale della Caserma della Guardia di Finanza a Coppito.

Oggi, di nuovo, su di esse lo spregio della corruzione e il suono delle manette risuona in luogo delle preghiere, delle suppliche e delle elemosine che la carità cristiana ci insegna dedicare ai nostri defunti. Le manette scattate per i reati di corruzione, falso, turbativa d’asta, millantato credito ed emissione e utilizzo di fatture inesistenti a seguito dell’inchiesta sulle procedure che riguardano la ricostruzione di alcune chiese, tra le quali le Anime Sante, sono ancora rintocchi di campane a morto per la città depredata e svuotata nell’anima, prima dalla furia del terremoto, poi dalla furia dell’avidità, della disonestà, del cinismo che non conosce pietà.

“Il problema non sono le regole, sono i ladri” ha detto il Premier Renzi parlando del caso Mose. E allora che si snelliscano i tempi della giustizia con una riforma che porti in tempi ragionevoli al terzo grado di giudizio affinché i defunti, la città, il Paese intero, possano godere dell’onestà che meritano poiché allo stato dei fatti, per loro, i ladri, vige la presunzione d’innocenza. É la regola. É un principio del diritto penale, mentre L’Aquila attende, prima ancora della ricostruzione, un minimo di creanza per la memoria di chi, innocente, non c’é più e continua a sentire, in luogo delle preghiere e delle suppliche e delle elemosine, il tintinnio delle manette.

________________________
[1] Loretta Montenero: stimata e conosciuta in Abruzzo, grazie alle innumerevoli collaborazioni con la carta stampata regionale. Tra le tante: la rivista “Terra e Cuore” ed i quotidiani, “Il Centro” e “Zac-7”.

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.