Home / Cultura / Cultura Popolare / A Trivento

A Trivento

di Angelo Iavicoli [1]

A Trivento

Troneggia sul colle superba
volgendo all’ Abruzzo le terga,
sorride alla valle del Trigno
aprendo al turista lo scrigno
di tante bellezze non note
di oggi ed anche remote.

Dal Piano, volgendo lo sguardo,
monti e colline io guardo.
Il mare là in fondo io vedo
e la calda stagione io anelo.
Le fanno corona paesi
quasi sui monti sospesi.

La storia si snoda su strade,
su case, su chiese e contrade.
Da questa terra straniera ti scruto,
ti penso e con animo muto
ascolto il suonar di campane
che accende memorie lontane.

.


[1] Angelo Iavicoli, abruzzese di Castiglione Messer Marino, sin da ragazzo mostra una particolare inclinazione verso le discipline umanistiche, in generale, e la poesia, in particolare. Vive tra Trivento (CB) e l’estero; appena può, va a ritemprare mente e cuore nel suo Abruzzo.

Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright: Altosannio Magazine

 

About Angelo Iavicoli

Angiolino Iavicoli, abruzzese di Castiglione Messer Marino, sin da ragazzo mostra una particolare inclinazione verso le discipline umanistiche, in generale, e la poesia, in particolare. Vive tra Trivento (CB) e l’estero; appena può, va a ritemprare mente e cuore nel suo Abruzzo.

Un commento

  1. BELLA POESIA E BELLO IL RICORDO IN ME SUSCITATO…GRAZIE ALLA TUA CITTà ,TRIVENTO! DOVE FRA “STRADE, CASE, CHIESE E CONTRADE” ANCH’IO HO TRASCORSO DUE ANNI DELLA MIA ADOLESCENZA, STUDENTESSA E CONVITTRICE:anni 1956-57.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.