Home / Cultura / Cultura Popolare / Tiepida notte nell’Alto Vastese

Tiepida notte nell’Alto Vastese

Duilio Martino[1] 

Tramonto sull'alto vastese

Tiepida notte nell’Alto Vastese

Là dove il ciel m’ammanta di velluto
il fresco della sera porge aiuto
ancora il caro Giacomo m’accoglie
versando il vino che l’arido toglie.

Ma nella notte l ‘incubo riappare
intenso come luci di lampare
dal ciel cobalto il fuoco riflesso
avvampa il mio pensiero con l’eccesso.

Spietato mi rammenta che giù al mare
ribolle  irriverente il conviviare
ed il comodo irritante cittadino
affoga in nulla l’urlo contadino.

E cerco le ombre mie tra quei viali
bramando nuove lune ancor gioviali
tra resti degli amici un po’ datati
e ciocchi in orti muti abbandonati.

Ancora logorando il vecchio diario
io più corroborato e visionario
caparbio vesto con gran rabbia il verso
dell’ oro del rurale ora disperso.

______________________
[1] Duilio Martino, Abruzzese di Fraine (CH), ha sempre coltivato la passione per la sua terra di origine e per l’arte, in primis la poesia, alla quale ha dedicato una fetta importante della sua vita.

Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine

 

About Duilio Martino

Duilio Martino, Abruzzese di Fraine (CH), ha sempre coltivato la passione per la sua terra di origine e per l’arte, in primis la poesia, alla quale ha dedicato una fetta importante della sua vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.