Home / Tag Archives: Tiberio La Rocca

Tag Archives: Tiberio La Rocca

Voci dell’Altosannio

Finora la Collana di libri Tesori dell’Altosannio ha posto l’attenzione su questa o quella parte del territorio altosannita. Questa volta, il nuovo libro (il settimo) dal titolo Voci dell’Altosannio, abbraccia tutto l’Altosannio, dalla Valle del Sagittario, a nord, fino a Trivento, a sud, passando per tante località del territorio.  Gli danno vita, infatti, Angelo …

Read More »

Caccavone, Caccavone.

Il testo è di Tiberio La Rocca, musica e arrangiamento di Ottavio Sabatino. VIDEO-2020-11-06-14-54-39clicca qui sopra se vuoi sentire subito la canzoneclicca qui accanto se vuoi archiviarla e sentirla dopoDownload Caccavone, Caccavone I te veghe da lendane,e me sénde ‘m-biette a mmeca me friccica le core,ca mò te-ja arevedè. Tu sctè n-cima …

Read More »

ACCA E DELORE – ACQUA E DOLORE

Tiberio La Rocca  [1] Con questa poesia e l’altra NE IURNE, il nostro Tiberio La Rocca ha vinto il primo premio al “Concorso Letterario Giovanni Gronchi” del 2016 [2], organizzato dall’Associazione Culturale Identità di Pontedera (PI). ACCA E DELORE Allucca le mare, addò chelle perzone so trevata la fine e so …

Read More »

Addó ze nasce

Poesia di Tiberio La Rocca [1]  Addo’ ze nasce Le paiese addò ze nasce, n-te le scuorde pruopria mè pure se tutta la vita, vè gerènne addò è è. Nen te scuorde chille puoste, né le vie né le perzone né l’addore de la terra, né la vita da guaglione. …

Read More »

Le Campesante

Tiberio La Rocca Le Campesante Loche ngima addò fére le viente,loche addò tutte chènde emma ìogne volta che endre i penzese la vita fenisce acchescì. Nen pò èsse ca tutte fenisce,che na messa e na benedezzionenen pò èsse ch’è fenuta acchescì,chella vita de tante perzone. Nen pò èsse ca n’esiste chiù niende,Gese …

Read More »

È rrevéte Natale

di Tiberio La Roccain dialetto di Poggio Sannita È rrevéte Natale Ogne anne, da sempre,gna vè cuscte meméndeogne cosa ze cagna,cagna pure la iènde.Semme tutte cchiù bbuone,semme tutte chendiéndee pe na volda…penzamme,pure a chi nen tè niende.La chescienza pelimme,che ddù suolde a couneche ntè che ze magnè,e scta sempre a …

Read More »

La Vita Nosctra

di Tiberio La Rocca La Vita Nosctra La vita è gna ne libre che tu scrive,le iuorne suò le pagene che girece sctènne chelle ghiénche e senza niende,e chelle che suò belle e chelerate.Le libre le scrive tu ogne iuorne,che chelle che tu fè ogne meménde e gna fè béne manche …

Read More »

Le Vine – Il vino

Tiberio La Rocca[1]  Le Vine Prima de la mmalatia ogni tante capetava, specialmende ngò candata,  cò bbechier ce scappava. – Ne nnè cosa mmalamende basta sol ca nnè cite, se può viv liend liend, te fa bène nen t’accide. – Sci, le vine è medecina, l’hia pegliè matina e sera …

Read More »

La notte

 Poesia di Tiberio La rocca La notte La notte pe me è meglie de le iuorne, m’addorme e me z’aiepra nuondre munne me sonne ca sò re, sò presedende, e ca chemmanne ncima a tanta iende. Na notte me sennève ca era Papa…, e m’affacciava da culle ballecone e ca …

Read More »

La Salgiccia

di Tiberio La Rocca [1] La Salgiccia Gna la vide bella appesa,/ che ze secca chiène, chiène/ te la guorde che na voglia,/ è gna n’uosse pe le chène!/ La può fa pruopria gna vuò,/ a zeppetta o a na vessora/ fatt’arruste a na ceniscia,/ tant’è bbona a ogne ora!/ …

Read More »