Home / Tag Archives: Enzo C Delli Quadri (page 33)

Tag Archives: Enzo C Delli Quadri

La ciumm’nòira e rru tèrmus’féun’ – Camino e termosifone

Poesia di Giuseppe Delli Quadri [1] tratta dal libro “Poeti Dialettali di Agnone” curato da Domenico Meo[2] La ciumm’nòira e rru tèrmus’féun’ Nu bbèll’ jùrn’ ru tèrmus’féun’ ch’ la ciumm’nòira facètt’ ru spacchéun’, d’cètt’ ca iss’ éva luštr’e lucènd’ e chélla nàira, éva vrétta e f’tènda. La ciumm’nòira nz’ scumb’nnètt’, …

Read More »

Il Cardo

A cura di Paola Giaccio [1] Il cardo silvestre, dipsacus, appartiene alla famiglie delle astreaceae, il nome scientifico dipsacus deriva dal termine greco dipsao che significa avere sete, tale nome è presumibilmente dovuto alla forma concava delle foglie che le fa somigliare a dei bicchieri che dopo un acquazzone si …

Read More »

Il Mondo di Maria – Natale in TV

di Maria Delli Quadri [1]  scritto nel dic 2013  In televisione vediamo sempre molta pubblicità, ne siamo bombardati, tanto che, anche chi non la segue, è costretto ad ascoltarla, oltre tutto perché il volume dell’audio si alza automaticamente e  violenta i nostri “padiglioni auricolari”. Telefonini sofisticati, con relativi prezzi al ribasso, …

Read More »

Dalla finestra di Marietta

di Rita Cerimele [1] Il Santo Natale si avvicinava e come ogni anno, da quando si trovava rinchiusa nell’ospizio, la donna si abbandonava a strani pensieri: un mix di ricordi, riflessioni… Se solo qualcuno fosse andato a trovarla regalandole un sorriso! Uno solo le sarebbe bastato per ingannare il ritmo lento …

Read More »

L’uoglie – L’olio

Poesia di Gustavo Tempesta Petresine[1] L’uogliə Nə siè ‘gné biéllə l’uògliə quanda gela. Quanda déndrə a quiss’uòrcə z’ammagliòcca, mə parə ca lə sctéllə də ‘sse cièlə zə so arresctrèttə dendrə a chéscta votta. ‘Na ‘occia va ‘mbrənànnə ‘nə saporə, ‘nə filə parturiscə figliə d’orə, e dendrə a ‘sctà jurnata ‘na …

Read More »

La novena di Natale

Modesto Della Porta [1] La novena di Natale Jere a lu jurne, dope ventun’ure, stav’accante a lu foche e tenè’ ‘mmente verse lu balecone, a la nenguente che ‘ncavezàve. Chelu ciele scure, la vocia cupe de la ciumminire, me stave a mette’ na malincunie, quande da parte fore, da la …

Read More »

Lu carabinire Sebaštiane Prete

Poesia di Rodrigo Cieri [1] tratta dal suo libro “Memoria è Anima” Campobasso 2017. Lu carabinire Sebaštiane Prete Appena giuvenotte à ditte chiare: «J’ lu carabbenire vujje fàà p’amore de giuštizie e libbertà; unore e fedeltà pe‟ mmé è care.» À diventate prešte brehadire e po’ de la štazione cumandante …

Read More »

Pomodori verdi sott’olio

di Luciano Pellegrini [1] I pomodori appartengono alla famiglia delle solanacee e come tutte le piante di questa famiglia contengono solanine, alcaloidi tossici che sono presenti in diverse quantità nelle piante. In tutti i modi il pomodoro risulta la solanacea più sicura e salutare. Inoltre la solanina è un vero …

Read More »

La carità

A cura di Benedetto di Sciullo [1] tratto dalla rubrica Lo spazio di tutti del sito faldus.it, editing Giovanni Mariano [2] I fatti di seguito narrati accaddero a Fallo qualche anno prima della guerra 1915-18.  Io ero un bambina di circa quattro anni e la mia famiglia era nel novero di quelle poche fortunate che potevano considerarsi benestanti. …

Read More »

Vierne

pochi intensi versi di Gustavo Tempesta Petresine [1] Vierne …a ‘ne cùrnicchie de trescenare ze va a murì ‘na sclocca quanda dafore è vierne e nderre sciocca! Inverno A un angolo di focolare va a morire una “scintilla”… Quando fuori è inverno e cade la neve. ________________________________ [1] Gustavo Tempesta …

Read More »

Il mondo di Maria: affacciata alla finestra

di Maria Delli Quadri [1] Mi piace guardare, ogni tanto, il panorama del Molise che si apre ai miei occhi affacciata alla finestra.. Nella fase della creazione forse Dio ebbe un lampo di esaltazione e di euforia nel disporre i monti,le valli e le pianure, visibili da quassù. Bellissima, incantevole …

Read More »