Home / Tag Archives: Enzo C Delli Quadri

Tag Archives: Enzo C Delli Quadri

Radici

La Collana TESORI DELL’ALTOSANNIO si arricchisce di un nuovo libro, questa volta frutto prezioso dell’Alto Vastese, in particolare Fraine. Qui è nato Duilio Martino che, come tanti costretto a emigrare per motivi di lavoro,  ha sempre coltivato la passione per la sua terra di origine e per l’arte, in primis la …

Read More »

Stella méa

Serenata di Elpidio De Vincenzo A un certo punto ho sentito la necessità di “recuperare origini”, e per i miei 60 anni, ho scritto una serenata: passione sincera lui, timido amore lei, luna piena, stelle e grilli… nel dialetto di Pescopennataro, paese di nascita dei miei genitori. Arrangiamento e clarini …

Read More »

XVII Canto dell’Altosannio

Canto di Gustavo Tempesta Petresine[1]; XVII Canto dell’Altosannio Campana eremita rintòcco breve e cupo transumanza ferale: non è stato mai abitato questo luogo. E questa gente! Da dove è mai venuta questa gente. Sonnecchiano solo le porte serrate in questo abbandonato paese d’inverno. Aggregare i vivi, subire: il contributo dalla …

Read More »

La ginestra, in poesia e in natura

a cura di Enzo C. Delli Quadri  . Chiunque percorra il territorio dell’ALTOSANNIO– ALMOSAVA non può non restare abbagliato dalla bellezza solare della Ginestra. La troviamo, come manto protettivo, nelle zone non adatte alle coltivazioni, in quelle degradate e lungo le scarpate stradali e ferroviarie, che beneficiano della sua radice e …

Read More »

Sciore de Jenesctra

Poesia di Gustavo Tempesta Petresine [1] Sciore de Jenesctra Arremenènne sagliéva pe la via addù le curve so serpendiélle fine, e zig-zagghene e viène arrengemènnese vèrse re Piéscche e Capracotta ‘n gime. Da là, sotte a Sandagnere, le cuoscte  giallévene de sciùre profumàte e arre core de re miézzejuorne l’ombra …

Read More »

Rime della mia gioventu’

Poesia di Gloria Egli Capo [1] Rime della mia gioventu’ Rime della mia gioventù in differente idoma ne parlaste ed ora è la nostalgia a dirne il vero. Un pacifico paesello montano, e giù per la via il pigro e stanco dondolio di un mulo da lavoro. Color di creta …

Read More »

La Bustina di Marisa – Passe lu tempe

Poesia di Marisa Gallo [1] Passe lu tempe Da guaglione ze jiucave pe’ strade a campane,a cricatte e a mazza e cuzze ; nghe lu sudore ’n fronte e sbattecore, la sere po’ci-assettavame a tàvele… La fame ere tante, ma l’oije poche e la meneṧtre de sagne e fasciule prufemeve …

Read More »