Home / Cultura / Cultura Popolare / Suoni di borghi antichi – Civitella Alfedena

Suoni di borghi antichi – Civitella Alfedena

Haiku di Marisa Gallo [1]: pochi versi ispirati dalle risorse ambientali, patrimoniali e umane dell’Altosannio, per esprimere un momento di bellezza o una esperienza emozionante.

Civitella Alfedena (Aq): Scorcio fiorito…(Foto di Mara Cinti)

Civitella Alfedena - Scorcio

Rincorre il gatto
un topolino innocuo
felpato il passo.

Il gallo canta ,
con le allegre galline,
nel sottoscala.

Tra gli archi bassi
della piccola stalla
l’agnello bela.

Posson giocare
fanciulli d’ogni età
nelle piazzette.

Tra le finestre
rose superbe ed umili
s’ alzano liete

ad inebriare
col profumo soave
vicoli e strade.

Sogni e progetti
si dipanano nuovi
in case antiche.

Con gioia abita,
bellezza naturale,
in questo borgo….

 


[1] Marisa Gallo, molisana di Montefalcone nel Sannio, insegnante, amante e cultrice della Poesia, più per hobby che per professione, impegnata a restare al passo dei tempi, ma con animo caldo, non sclerotizzato dai media aggressivi.

Copyright  Altosannio Magazine
EditingEnzo C. Delli Quadri 

 

About Marisa Gallo

Marisa Gallo, molisana di Montefalcone nel Sannio, insegnante, amante e cultrice della Poesia, più per hobby che per professione, impegnata a restare al passo dei tempi, ma con animo caldo, non sclerotizzato dai media aggressivi.

2 commenti

  1. Bella e semplice. L’ho compresa e l ho gradita.
    Io non amo molto queste poesie, ma la tua è proprio carina.

  2. GRAZIE MARIA , ORA HO VISTO IL TUO COMMENTO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.