Home / Cultura / Storie di dopoguerra

Storie di dopoguerra

Poesia di Marisa Gallo

Storie di dopoguerra

Accomunate da solerzia femminile,
suocera e nuora lavorano vicine.
Spento per ora il camino. 
Di giorno, col sole, davanti casa si può stare insieme.
Assente il colloquio fra le donne; non sguardi complici.
La sartoria
diffusa ed apprezzata, in paese,
la nuora esercita per una vasta clientela: 
tovagliato, camicie, vesti, sottane;
pur le mutande son cucite a mano o a macchina.
La suocera i suoi “cannelli ” di filo prepara 
per l’ordito della tela: 
suo lavoro a richiesta delle famiglie 
con figlie femmine, in età da marito. 
Non divagano, non cantano, non si stancano. 
Ruoli diversi uniscono le donne, nella necessità della vita.
Finito sarà il lavoro prima dell’avemaria, 
al rientro dell’uomo, da entrambe amato,
marito e figlio, 
pur lavoratore fuori casa. 
Sarà pronta allora per tutti la cena:
fumante la pizza de grandinie* sotte la coppe 
dalla suocera esperta, 
e le fauglie capate** dalla nuora più giovane 
con gli cocchi belli! 
Ringraziando Dio !

*pizza di granturco
**verdura scelta 

Copyright: Altosannio Magazine
EditingEnzo C. Delli Quadri

About Marisa Gallo

Marisa Gallo, molisana di Montefalcone nel Sannio, insegnante, amante e cultrice della Poesia, più per hobby che per professione, impegnata a restare al passo dei tempi, ma con animo caldo, non sclerotizzato dai media aggressivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.