Home / Cultura / Turismo in Altosannio / Itinerari / A Piedi / A spasso con Isa – Monte Rotondo

A spasso con Isa – Monte Rotondo

Trattasi di itinerari nel territorio dell’ Altosannio che Isabella Pannunzio percorre appassionatamente. Ne coglie gli aspetti più interessanti e, con piacere, ce li fa conoscere[1]., con le sue meravigliose fotografie.Qui siamo sul Monte Rotondo il 13.04.14.

Monte rotondo
Monte rotondo

Da Barrea (981 m), a fianco al fiume Sangro, si prende il sentiero J8 che si arrampica ripido fino a intorno a quota 1100 m. Si prosegue salendo dolcemente fino al bivio con il sentiero J6 che punta deciso il canyon della Capriola. Facendo una breve deviazione e camminando per cento metri in diagonale dentro al bosco, si può visitare il “regno di Matusalemme”: un faggio elefantesco quasi millenario particolare per la sua grandezza e la sua forma contorta. Tornati sul sentiero, appena duecento metri dopo si incontra un masso con un accenno di indicazione verso sinistra della famosa grotta della “Capriola”. Tornati nuovamente sul sentiero si sale in vetta sul Monte Rotondo (1825 m), appartenente alla catena del Sirente-Velino. Dopo la sosta-merenda si scende verso lo stazzo di monte Rotondo per prendere il sentiero J7 che scende fino a Barrea regalando scorci paesaggistici di rara bellezza sul lago omonimo e sulle montagne del Parco che lo circondano. In particolare il tracciato ad anello che si sviluppa alle falde della Serra di Rocca Chiarano, può regalare, oltre a una vista panoramica su Barrea e sul lago, la possibilità di avvistare fauna selvatica in quanto ricco ad esempio della presenza di cervi. (CAI Sezione ROMA)

Il massiccio
Il massiccio
Si sale...
Si sale…
con uno sguardo indietro!
con uno sguardo indietro!
Aria di primavera....il prugnolo in fiore...
Aria di primavera….il prugnolo in fiore…
L'elleboro
L’elleboro
La festosa globularia...
La festosa globularia…
Lacrime di euforbia
Lacrime di euforbia
Le scille...
Le scille…
Lei era una viola...ma a dispetto del nome il suo colore era giallo...lei, diceva, era fuori dal coro...
Lei era una viola…ma a dispetto del nome il suo colore era giallo…lei, diceva, era fuori dal coro…
La discesa verso il ritorno...
La discesa verso il ritorno…

_______________________________
[1] Isabella Pannunzio, Molisana di Agnone (IS), laureata in Scienze Naturali, si occupa di Educazione  e Consulenza Ambientali nonché di Percorsi Naturalistici.  pan.isa@libero.it;  madrenatura.societacooperativa@facebook.com;  www.madrenaturacoop.it

Copyright Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

3 commenti

  1. luciano pellegrini

    brava ISA…, molto bello.

  2. Articolo essenzialmente visivo:l’ incantevole paesaggio -sia che si salga, sia voltandosi indietro verso la valle che ha dato l’avvio all’ascesa -dà a chi come me non farà mai questa IMPRESA CMQ LA POSSIBILITA’ di GIOIRE, ACCAREZZANDO CON GLI OCCHI quei piccoli fiori nascosti tra le rocce, che timidi nascono e tali resteranno dopo il passaggio dei pochi coraggiosi –e fortunati loro!— ai quali si sono offerti in visione! Che loro hanno ammirato e fotografato per farne godere altri e che forse torneranno a vedere in altra stagione, per la passione irresistibile che li prende di salire di scoprire di suscitare e vivere emozioni…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.