Home / Cultura / Turismo in Altosannio / Flora e Fauna / Flora / Soldanella del Calcare (della Majella)

Soldanella del Calcare (della Majella)

a cura di Enzo C. Delli Quadri

Soldanella della Majella
Soldanella della Majella

Il Parco Nazionale della Majella

Il Parco Nazionale della Majella si caratterizza per l’elevata montuosità del suo territorio, infatti ben il 55% si trova a quote superiori ai 2000 metri. Al suo interno racchiude vaste aree (widelands), che presentano aspetti peculiari di natura selvaggia (wildland), la parte più pregevole e rara del patrimonio nazionale di biodiversità.

Allo stato attuale delle conoscenze, il Parco ospita oltre il 78% delle specie di mammiferi (eccetto i Cetacei) presenti in Abruzzo, e oltre il 45% di quelle italiane. Considerando le lacune di dati su alcuni gruppi numerosi come gli insettivori e i chirotteri, si può già affermare che anche relativamente a questa componente faunistica, esso costituisce un vero e proprio “hot spot” per la conservazione della biodiversità.

La Flora

Senza pari il patrimonio di biodiversità vegetale della Majella: oltre 1800 specie vegetali censite, circa un terzo dell’intera flora italiana con elementi mediterranei, alpini, balcanici, pontici, illirici, pirenaici e artici.

E’ la faggeta a caratterizzare il paesaggio naturale dominante fino ai 1700-1800 metri, sovente arricchita nella composizione da Tasso, Agrifoglio, Sorbo, Acero, Cerro, Carpino nero, Orniello e diverse specie frutticole.

Sulle vette e praterie d’alta quota, innevate da ottobre a giugno, hanno trovato l’ambiente ideale molte specie arrivate sulla Majella con le glaciazioni quaternarie e con il prosciugamento dell’Adriatico. Il successivo ritiro dei ghiacciai e il conseguente isolamento genetico ha determinato la differenziazione delle specie originarie in nuove specie e sottospecie, endemiche o subendemiche, che costituiscono, oggi, un patrimonio di valore incommensurabile.

Tra queste: Viola della Majella, Ranuncolo magellense, Stella alpina dell’Appennino, Genziana magellense, Tarassaco glaciale, Aquilegia della Majella, Adonide distorta, Pinguicola di Fiori, Soldanella della Majella, Scarpetta di Venere, Androsace abruzzese, Ginepro sabino, Carice capillare, Centaurea di Tenore e tante altre.

Soldanella della Majella
Soldanella della Majella

Soldanella della Majella

Famiglia: Primulaceae

Nome scientifico: Soldanella minima Hoppe subsp. samnitica Cristof. & Pignatti

Descrizione: Piccola pianta erbacea perenne alta 3-6 cm, con foglie rotonde e singolo fiore pendulo lillacino. Fiorisce da giugno a luglio, sulle rupi stillicidiose di altitudine tra i 2100 e 2400 m s.l.m.

Distribuzione: Endemica esclusiva del massiccio della Majella.

Note: Specie a rischio di estinzione, inserita nella categoria “A minor rischio” (LR) delle Liste Rosse nazionale e regionale delle Piante d’Italia.

 


Fonte www.parcomajella.it
Video di  Andrea De Benedictis

 

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.