Home / Cultura / Cultura Popolare / Settembre andiam…ma non son pastori

Settembre andiam…ma non son pastori

di Gustavo Tempesta Petresine [1] Settembre andiam...

Settembre, andiamo…



Settembre, andiamo è tempo di sloggiare 

In terra di Molise i villeggianti

lasciano i monti e tornan’ verso il mare.

Tornano all’adriatico selvaggio

già rimembrando la scialacquata estate. 



Han bevuto profondamente ai natii luoghi.

Che sapor d’acqua natia rimane nei cuori

esuli, sconforto! Che presi troppo della lor 

cittadina sete, rinnovato han’ già la “Ferrarelle.”



Or vanno in tangenziale piano piano

quasi per un grigior, fiume asfissiante,

con la cravatta dei romiti padri.

O voce di colui che primamente

conobbe la sua angoscia cittadina,



ora anch’esso pel cimiter’ cammina

si come greggia.

Senza mutamento è l’aria,

lo smog infeltra si la morta lana

che quasi dalle stoppie non divaria.

Infastidìo, stropiccìo, truci rumori



Sono scomparsi ormai i miei pastori!

_______________________
[1] Gustavo Tempesta Petresine,
Molisano di Pescopennataro (IS), si definisce “ignorante congenito, allievo di Socrate e Paperino”. Ama la prosa e la poesia, cui dedica molto del suo tempo, con risultati eccezionali, considerati i premi conseguiti e la stima di tutti. Il suo lavoro più bello: il libro di poesie “Ne Cande”

Copyright  Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

About Gustavo Tempesta Petresine

Gustavo Tempesta Petresine, Molisano di Pescopennataro (IS), si definisce “ignorante congenito, allievo di Socrate e Paperino”. Ama la prosa e la poesia, cui dedica molto del suo tempo, con risultati eccezionali, considerati i premi conseguiti e la stima di tutti.

Un commento

  1. E’ stato un gioco facile e sincero la parafrasata poesia di d’Annunzio per te caro TEMPESTA , che hai nel sangue una grinta poetica unitamente ad una vena ironico -satirica ….e rispondente alla realtà odierna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.