Home / Cronaca / Attualità / Una Serata da non perdere presso Il Centro Studi Alto Molise

Una Serata da non perdere presso Il Centro Studi Alto Molise

Comunicato di Ida Cimmino del CSAM.  “Luigi Gamberale”
Palazzo Santa Chiara – Corso Garibaldi, 55 – 86081 Agnone (IS)

 .

Carissimi amici,

il primo anno di attività del nuovo Consiglio direttivo sta per concludersi e possiamo dirci assolutamente soddisfatti delle iniziative intraprese, a dispetto dei tempi e  degli umori non sempre positivi.  Abbiamo coniugato, come era nei nostri intenti, la continuità al rinnovamento rispolverando il patrimonio storico-culturale della nostra terra con Michela D’Alessio e gli studi sul convitto Vittorino da Feltre, con lo storico convegno sul Giardeno di Marino Jonata che ha consentito per la prima volta un confronto tra i maggiori studiosi dell’opera degli ultimi vent’anni e con la suggestiva lettura pubblica della traduzione di Gamberale  di Foglie d’erba, rimuovendo la tradizionale pausa estiva del Centro;  abbiamo aperto la strada  ad  iniziative di taglio diverso, come l’apprezzata “Notte dei poeti”, che ha scardinato il tabù legato del luglio deserto e inanimato; abbiamo riportato alla luce la poesia intensa di Luigi Parini con “Tu fai teatro dentro di me” e collaborato con le scuole nei due appuntamenti Parlando,  comunicando: dalla prigione delle regole alla libertà. Per un nuovo metodo di apprendimento delle lingue, progetto di Pauline Kuiper-Jong e la presentazione del libro di De Chiara su Lea Garofalo, in un incontro dedicato alla legalità; abbiamo confermato gli appuntamenti tradizionale quali “Leggevamo quattro libri al bar”, collegato al circuito nazionale, e le presentazioni di libri con l’agnonese Ruggiero di Lollo per proseguire con Ver Sacrum di Campegiani, il medioevo di Fiorenzo Mascagna e L’Aragosta Blu di Rodolfo Attanasio.

 .

Non ci resta che concludere in bellezza sabato 23 novembre, a partire dalle 18.00 presso Staffoli horses, con l’undicesima edizione di “Versi di-vini vini di-versi”.

Connubio felicissimo e magnifico tra poesia e vino, “Versi di-vini vini di-versi” fonde due arti definibile della pazienza e dell’attesa, inebrianti ed avvolgenti come l’atmosfera che creeremo a Staffoli in attesa della vostra presenza.

Anche quest’anno, i poeti partecipanti sono presenze preziose e straordinarie e toccheranno i campi più disparati dell’arte  poetica, dalla poesia greca a quella provenzale, per terminare con le produzioni personali degli autori presenti. ; declameranno Fabrizio Meo, Gianmaria Casilli, Tiberio La Rocca, Marco d’Astice e la poetessa Gabriella Cinti, la cui perfomance promette emozioni intense; il prof. Nicola Gasbarro ci condurrà a riflettere sulle pratiche del vino tra Sacro e profano e Germano Labbate  curerà i dialoghi enologici.

Non mancherà un momento di nostalgico ed affettuoso ricordo del Kaos che fu uno degli ideatori della manifestazione, del Folletto gourmet che ne ha curato ogni anno lo svolgimento: Carlo Miscischia.

E tra i ricordi anche una celebrazione: i venticinque anni di attività della nostra associazione.

Le musiche del Centro di Musica e Spettacolo e la cena dello chef di Staffoli horses e le perfomance dei poeti ci introdurranno nel cuore della notte…

Perché perdere una serata così?

Vi aspettiamo in tanti.
Se vi è possibile, prenotatevi al numero 329 0653607 (Saverio)
–www.centrostudialtomolise.it-
centrostudialtomolise@gmail.com

 

About Tiberio La Rocca

Tiberio La Rocca, Molisano di Poggio Sannita (IS), coltiva da sempre la passione per la poesia e in particolare per il dialetto di origine; ha pubblicato molte raccolte di poesie, con le quali ha ottenuto riconoscimenti e premi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.