Sera

Poesia di Gustavo Tempesta Petresine[1]

Sera 

‘Nə cuòcciə də luna
allùma la sera
e ‘n’acca də fonda
z’acchèta e zə scchièra

Sera

Un coccio di luna
fa luce alla sera
e un’acqua di fonte
si acquieta e si schiara

 _________________________
[1] Gustavo Tempesta Petresine, Molisano di Pescopennataro (IS), si definisce “ignorante congenito, allievo di Socrate e Paperino”. Ama la prosa e la poesia, cui dedica molto del suo tempo, con risultati eccezionali, considerati i premi conseguiti e la stima di tutti.
Questa poesia è tratta dal libro di Gustavo, NE CANDE edito da Edizioni SIMPLE  (si trova su internet)
Ne Cande...Copertina

About Gustavo Tempesta Petresine

Gustavo Tempesta Petresine, Molisano di Pescopennataro (IS), si definisce “ignorante congenito, allievo di Socrate e Paperino”. Ama la prosa e la poesia, cui dedica molto del suo tempo, con risultati eccezionali, considerati i premi conseguiti e la stima di tutti.

5 commenti

  1. Sei proprio un animo romantico, Gustavo.

  2. Silvana Poccioni

    Breve e incisiva,, come piace a me, che quanto a laconicità a volte batto i record.

  3. Sintesi perfetta!
    Romantico qudretto.

  4. Leondina Crispi

    bellissima, delicata, romantica…

  5. i mini quadretti poetici rendono ancor meglio la bellezza la varietà la sensibilità la delicatezza e direi quasi la perfezione dei colori di cui deve colorarsi la poesia. e in questa tutto ciò è concentrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.