Home / Cultura / Cultura Popolare / Sentiero impervio

Sentiero impervio

di Antonia Anna Pinna [1]

Foto di Romeo di Cosmo

Sentiero impervio

Tutto ciò che voglio è un sentiero impervio
battuto solo da capre e volpi.
Altri respiri non mi attirano
troppo ansiosi di reprimere la vita altrui.
Io conosco il rumore del vento e
tanto mi basta per non morire di solitudine.
Le rocce raccontano più di una carezza rubata.
I rami si piegano e mi baciano la mano con più gentilezza di un Re.
La vista si allunga sugli altipiani e il cielo mi da ombra e luce.
Gli arbusti satolli di more mi pregano di alleggerirli di tanto peso.
I fiori si affacciano a chiedere la mia mano.
I lupi non sono affamati e oggi vivrò serena
Il domani è lontano
non potrà mai arrivare se vivrò giorno per giorno.

 

_______________________________________________
[1] Antonia Anna Pinna, Abruzzese di Villalago (AQ), lavora in Banca d’Italia. Ama la scrittura e, in particolare, la poesia che nasce dal suo profondo amore per ogni forma di vita, dal suo essere donna, madre e moglie.

Editing: Enzo C. Delli Quadri e foto di Romeo di Cosmo
Copyright Altosannio Magazine 

 

 

 

 

 

About Antonia Anna Pinna

Antonia Anna Pinna, Abruzzese di Villalago (AQ), lavora in Banca d’Italia. Ama la scrittura e, in particolare, la poesia che nasce dal suo profondo amore per ogni forma di vita, dal suo essere donna, madre e moglie.

2 commenti

  1. Le piccole cose insegnano il grande vivere. Oltre le semplici e comprensibili parole della tua lirica regna l’elegia del silenzio. E il silenzio è: quello che non schiamazza, che non produce il ridondante e fastidioso rumore che generano uomini e donne, arrancando sulla scala che porta verso l’inferno, o verso il paradiso.

  2. Una prosa poetica elegante e bella, che dà la strana sensazione di portarti con sé, a gustare la freschezza di un sentiero impervio, senza la benché minima paura, neanche del lupo che è sazio… Io andrei però soprattutto per sentire il silenzio di luoghi poco accessibili e “odorare” i fiori, che spontaneamente si protendono per essere ammirati – colti forse un po’ meno…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.