Home / Cultura / Sciuoglie – Sciolgo

Sciuoglie – Sciolgo

Poesia di Antonia Anna Pinna
in dialetto di Villalago

Sciuoglie

Sciuoglie i chepille sopra alle spalle,
le facce scevulà sopra alla schejena
cummà ne repare da le lange de chi passa.
 Annasconne la pena me, se la tienghe,
aglie uocchie famielece de le jene.
Cumbono i penzejere meje che natra lengua
pe farle sembrà piezze de altre vejete.
Abitue le sangue meje all’umeltà
Pe farle devenda l’uneche bagaglie
pe la nostra n’fenejeta  puvertà
.

Sciolgo

Sciolgo i capelli sulle spalle.
Li faccio scivolare lungo la schiena
come unico riparo dalle lance dei passanti.
Nascondo la mia pena, se ne ho una,
agli occhi famelici delle iene.
Compongo i miei pensieri in altra lingua
per farli sembrare cocci di altre vite.
Appassiono il mio sangue all’umiltà
ne faccio il mio solo bagaglio
per la nostra immensa povertà.

Copyright: Altosannio Magazine
EditingEnzo C. Delli Quadri

About Antonia Anna Pinna

Antonia Anna Pinna, Abruzzese di Villalago (AQ), lavora in Banca d’Italia. Ama la scrittura e, in particolare, la poesia che nasce dal suo profondo amore per ogni forma di vita, dal suo essere donna, madre e moglie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.