Home / Cultura / Cultura Popolare / LA SALUTE nei modi di dire dell’Altosannio

LA SALUTE nei modi di dire dell’Altosannio

a cura di Enzo C. Delli Quadri

Saggezza

Contribuiscono a questo contenitore dei “Modi di dire” tanti amici almosaviani dell’ ALTOSANNIO  (Alto Molise Sangro Vastese), ciascuno con il suo modo di scrivere che presenta differenze, ma dimostra una assoluta identità di ceppo linguistico.

Maria Delli Quadri, Claudio Amicome e Marracino Benedetto, Aquilino Ingratta, Daria Ciampaglia, Domenico Meo, Nicola Mastronardi, Fabrizio Fusco, Anna Di Domenico, Irma Elisa Catolino, Maria Antonietta Gentile, Ida Busico, Raffaele Di Ciocco, Gustavo Tempesta Petresine,Rosanna Campana, Maria Santucci, Celesia Fiocca, Elisabetta Fabrizio, Vittoria Di Pardo, Maria Loreta Iacobozzi, Giada Credendino, Gorizia Orlando.

In altri tempi la saggezza popolare spesso si esprimeva attraverso indovinelli, proverbi e sentenze. Era un vero manuale di sapienza pratica che rivelava l’umanità dell’uomo e della donna, perché ritraeva ciò che quotidianamente cadeva sotto i loro occhi. In mezzo ad una civiltà che continuamente si evolve, ancora oggi essi sfidano il tempo resistendo alla corsa delle cose, quasi a temprarne le asprezze (Maria Delli Quadri)

Il contenitore dei Modi di Dire contiene riferimenti ad amore, amicizia, bellezza, bontà, cattiveria, clima, famiglia, lavoro, negozio, ricchezza, salute, società, virtù e vizi.

Qui si parla di  Salute

111

Quonde r’ cur canta r’ miédeche crépa.
Quando il culo canta il medico muore. Facilmente intuibile che quando uno va di corpo è in buona salute.

Accide la ‘allina quand la mort s’avv’cina.
Uccidi la gallina quando la morte si avvicina. Ahimè uccidi la gallina quando si avvicina la morte, ovvero ora che non  puoi più gustare ed apprezzarne la qualità della carne.

L’acqua e la mort sc’tann arret alla porta
L’acqua e la morte stanno dietro la porta.  La imprevedibilità delle cose come la pioggia ed addirittura la morte sono sempre a portata di mano.


Copyright  Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

3 commenti

  1. Leonardo Tilli

    Questa volta, la salute è l’argomento a cui si riferiscono i detti e i proverbi pubblicati.
    A Fraine, vi è una storiellina che può riguardare la salute, ma può interessare anche altri ambiti di cui si sono occupati i “ricercatori” impegnati in questo lavoro di grande importanza per gli aspetti culturali, di “costume” e di saggezza di vita che ci sono stati tramandati dalle generazioni che ci hanno precedute!
    Anche i proverbi, come tutte le umane cose, con il rinnovarsi delle generazioni, se non vengono più ripetute, si dimenticano, vengono dimenticate dalle popolazioni che le avevano ereditate … dagli antenati …
    Questo succede fino a quando una persona, o come in questo caso, un “bel gruppo” di persone esperte, non decide di raccogliere quelle comuni ad un determinato territorio, e di pubblicarle … In questo modo si pone un “punto fermo” sia per il contenuto, il significato, e sia per la “grafia” … dialettale.
    Alcuni detti, probabilmente erano stati raccolti anche da altri studiosi, ma ciò non toglie merito a che sta curando questa raccolta.
    Per l’argomento “LA SALUTE”, penso che molti altri potrebbero essere i detti e i proverbi, se nelle varie situazioni, chi ha pensato “un detto, una frase di commento alla situazione” li avesse “esplicitati”, li avesse comunicati agli altri … Penso che, se questa comunicazione non è avvenuta, le cause si possono ricercare, sia forse ad una forma di respetto per le persone coinvolte e sia principalmente ad una forma di “ritrosia innata”, ad una credenza diffusa che ” a parlare di certe cose “spiacevoli” … ” porti sfortuna”, …”porta sfortuna!”, come quando uno … “si fa il malocchio da solo” …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.