Home / Cultura / Cultura Popolare / Ritorno a Fraine – Poesia di Duilio Martino

Ritorno a Fraine – Poesia di Duilio Martino

Ritorno a Fraine – Poesia di Duilio Martino[1] 

Ed è col nodo in gola
che mi ritrovo
– quando il furore dell’inverno
non ha più foglie da strappare al frassino-
ancora solo
nel borgo tra le spire della notte
a ritritare sassi.

La regia torre
caparbiamente insiste a rammentarmi l’ora
e scruta
i passi miei che muovono
scansando fossi e schegge di cemento.

Vezzeggiano le mani lievemente
muraglie che sussurrano la storia
– quella scritta nei secoli di gloria –
ma del domani non san dirmi niente.

Ed è nella quiescenza
– stessa quiète che un dì mi nutriva –
che serra file l’orda di pensieri…
reminiscenza
dove i ricordi dei fasti di ieri
mi gettano ancor più nello sgomento:

promesse vane
gerle colme di inutili parole
le messi dell’estate e la fragranza del buon pane e
– devastante-
il peso odierno dell’assenza;

e poi quel gelo che attanaglia i tetti
le illacrimate ripartenze della prole
ed i ritorni miei… ora… imperfetti.



[1] Duilio Martino, Abruzzese di Fraine (CH), ha sempre coltivato la passione per la sua terra di origine e per l’arte, in primis la poesia, alla quale ha dedicato una fetta importante della sua vita.

About Duilio Martino

Duilio Martino, Abruzzese di Fraine (CH), ha sempre coltivato la passione per la sua terra di origine e per l’arte, in primis la poesia, alla quale ha dedicato una fetta importante della sua vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.