Radici

Poesia di Rita Cerimele

radici11

Sono lunghe, nodose,
artritiche dita invecchiate.
Scavano a fondo
nel brullo terreno,
quasi per ritrovare
l’antica freschezza.
Il loro colore
va spegnendosi
appena penetrano
nella terra.
Intorno le ultime fronde,
mosse dal vento per l’ultima volta,
cadono.
Un altro ciclo si chiude.
Le radici restano sole
a sostenere l’albero stanco,
al riparo da sguardi indiscreti,
continuando a nutrirsi di buio
e di terra.

radici3

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

4 commenti

  1. Flora Delli Quadri

    Le poesia di Rita suscitano sempre emozioni 

  2. Giancarlo Guerreri

    I nodi sono gemme preziose, sia che siano radici che mani di vecchio, esprimono forza, accanimento e ostinazione, che non sono state domate dalle prove della vita!
    Grazie Rita per le tue immagini poetiche.
    gian

  3. alcuni interessanti spunti poetici ci sono.. però..come poesie..

    • cara Elena, leggo adesso questo tuo commento. Quando ho scritto questa prosa avevo quattordici anni 🙂 grazie per avermi letta!

Rispondi a Flora Delli Quadri Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.