Home / Cultura / Quelli che la medicina era fantasia …..

Quelli che la medicina era fantasia …..

di Carlo Fiocca

Storie incredibili di campagna e di corsia

Giovanni Segantini, il pittore della campagna in montagna

Supposte … per gola

Avevo prescritto delle supposte ad un paziente affetto da angina catarrale  ( mal di gola ). Dopo tre o quattro giorni lo incontrai e gli chiesi  come stava, se le supposte gli erano state utili.

La sua risposta fu: “ Dotto’, le supposte mi hanno fatto bene, ma sono  amare  per Giove. ”

Bambino con enterite

Lo avevo visitato e stavo scrivendo la ricetta dei medicinali da somministrargli, quando il padre iniziò a bestemmiare. Gli chiesi il perché di quel comportamento e mi rispose, che non aveva nemmeno i soldi per acquistare le medicine. Senza alcuna esitazione gli consegnai  ventimila lire, perché potesse andare in farmacia.

Per una settimana circa non ebbi notizia del bambino e ad una vicina di casa chiesi cosa era avvenuto di quel bimbo. La risposta fu:

Dottore caro, con le tue ventimila lire il padre non è andato in farmacia, ma ha portato il figlio al mago di Longano.”

Sara’  questa  luce che li attira ?

Un mio collega fu chiamato d’urgenza, perché una donna stava partorendo in un casolare.

Il marito contadino non aveva fatto in tempo a ricondurla a casa. Il collega la raggiunse, appena in tempo per raccoglierle il figlio, nel fienile. Non c’era la luce centrale e l’unica fonte di essa era una torcia portata dal medico. Mi ha raccontato che consegnò la torcia al marito, ma  per l’emozione il poverino non riusciva a tenerla ferma perché illuminasse il perineo della moglie.

Venuto alla luce il neonato, il medico constatò che ce ne era un altro e ne favorì la nascita, coadiuvato come Dio voleva dal marito, che forniva la luce, a sbalzi, sulla zona.

Non era finito l’intervento che dovette comunicare al contadino  che sarebbe apparsa una terza creatura.

A quel punto il collega si sentì dire dal padre dei tre gemelli: “Dotto’, dovesse essere questa luce che li attira?”

Le pillole verdi

Un certo giorno mi si avvicinò un contadino e mi disse: 

Dotto’ dovresti farmi un piacere “

“ Dimmi .“

Dovresti ridarmi certe pillole che mi fecero tanto bene.”

“ Ma cosa avevi?”

Un dolore allo stomaco, che  mo è ricominciato. Non te lo ricordi?”

“ Amico mio, io vedo centinaia di persone al giorno e non posso ricordarmi tutto.”

Ma come non te lo ricordi? Me le hai date tu. Erano certe pillole verdi. Furono speciali.”

“ Ma quanto tempo fa è successo?”

Beh, saranno passati  24 o 25 anni.”

La Supposta

Una sera udimmo delle urla, che provenivano da una delle corsie degli uomini. Corremmo là e la scena, che ci si parò davanti, mostrava  un nuovo infermiere, che tentava inutilmente di introdurre una supposta ad un povero paziente.

Il novello e certamente inesperto infermiere non aveva asportato la carta argentata, che di norma avvolge il medicinale.

______________________

Carlo Fiocca ha esercitato la professione come Medico Condotto nel Comune di Montenero Valcocchiara e in quello di San Pietro Avellana; successivamente, come Anestesista in Ospedale, a Castel di Sangro. Migliaia sono stati i suoi pazienti. Da tanti di essi ha ricevuto indimenticate lezioni di vita; da altri, molte preoccupazioni, per fortuna ben risolte. 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Un commento

  1. Antonia Anna Pinna

    Meraviglie della medicina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.