Home / Cultura / Cultura Popolare / Le Bène – Il Bene

Le Bène – Il Bene

di Tiberio La Rocca [1]

famiglia

Le Bène

Voler bene è un viaggio dentro sè stessi

I la velesse fa na bella cosa,
e se n-la facce, i nen trove pace
velesse dice a cchiù de na perzona,
ca i voglie bène, ma può nen zò capace.

Velesse chemmeiè che la famiglia,
la mèglie cosa che ognune tè
te sembra sempre ca nce sta besuogne,
e invece né ‘cchescì, da retta a mme.

Può le velesse dice a tant’amice,
senz’ amecizia, ne nze po’ campà
e cchiù passa le tiempe e cchiù i penze,
ca na perzona sola, nen pò sta.

Cuss’è le bène che ve vuoglie ì,
ne bene gruosse e no ‘cchescì-‘cchescì
e mò a la fine ve vuoglie arrengraziè,
pe culle bène che vù velete a mme.


bene

Il Bene

Voler bene è un viaggio dentro sè stessi

Io vorrei fare una bella cosa,
e se non la faccio non trovo pace
vorrei dire a più d’una persona,
che le voglio bene, ma non ne sono capace.

Vorrei iniziare dalla famiglia,
la cosa più importante che ognuno ha
sembra sempre che non ce n’è bisogno,
e invece non è così, dai retta a me.

Poi vorrei dirlo pure a tanti amici,
perché senza amicizia non si può vivere
e più passa il tempo e più penso
che una persona non può vivere isolata.

Questo, dunque, è il bene che io voglio a voi,
un bene grande, non una cosa da nulla
e adesso voglio ringraziarvi
per il bene che voi volete a me.

 

________________________________
[1] Tiberio La Rocca, Molisano di Poggio Sannita (IS), coltiva da sempre la passione per la poesia e in particolare per il dialetto di origine; ha pubblicato molte raccolte di poesie, con le quali ha ottenuto riconoscimenti e premi.


Copyright Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

About Tiberio La Rocca

Tiberio La Rocca, Molisano di Poggio Sannita (IS), coltiva da sempre la passione per la poesia e in particolare per il dialetto di origine; ha pubblicato molte raccolte di poesie, con le quali ha ottenuto riconoscimenti e premi.

Un commento

  1. ”—- Dire ti voglio bene a volte è com-promettersi, cioè mantenere delle promesse e quindi non sempre si può dire a cuor leggero; il poeta esprime questo sentimento quasi con cautela allargandolo dalla famiglia, agli amici e oltre… Eh sì perché il BENE -affetto o amore- è reciproco sentire, uno scambio e non un senso unico,senza via d’uscita; ma soprattutto è un viaggio dentro se stessi .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.