Home / Cronaca / Attualità / Parco Archeologico dell’Alto Sannio: Pezzi di Almosava avanzano

Parco Archeologico dell’Alto Sannio: Pezzi di Almosava avanzano

Il 29 novembre, in Agnone ci sarà la manifestazione che renderà operativo il Comitato promotore del Parco dell’Alto Sannio. Qui sotto, dopo le foto,  è riportato il Programma di lavoro della manifestazione.

*****

Molti fatti dimostrano che pezzi del Progetto ALMOSAVA avanzano come piccoli ruscelletti tra le fessure del muro delle Province che prima o poi crollerà:

Il Parco Archeologico dell’Alto Sannio (Parco archeologico dell’Alto Sannio. Un pezzo di Almosava che si muove)

Il Sistema Turistico Locale

Le Perle dell’Appennino, (http://www.altosannio.it/monaco-sciulli-forza-la-strada-giusta/)

Il Polo sportivo Pescopennataro-Capracotta per gli sport invernali (mancano Roccaraso e Pizzoferrato per una offerta completa),

Altre iniziative in corso…

Manca, chiaramente, un coinvolgimento organico e coordinato dei Comuni Almosaviani. Manca quell’ALTA ALMOSAVA, (Associazione Libera Territoriale dell’Altosannio – Almosava) che meglio potrebbe operare a vantaggio di tutti.

Il 29 novembre, in Agnone, io, per mille motivi, non potrò esserci.

Mi auguro che gli amici almosaviani vorranno intervenire in quella occasione, per parlare a nome di ALMOSAVA  e far presente:

1. l’importanza che l’esempio del Parco Archeologico dell’Alto Sannio, coinvolgente 2 regioni e 4 province, sia seguito anche per quanto attiene il Sistema Turistico Locale, i Poli Sportivi (che oggi coinvolgerebbero solo Capracotta e Pescopennataro, ma dovrebbero includere anche Roccaraso e Pizzoferrato) il Sistema Industriale, la Viabilità Stradale e Ferroviaria (la transiberiana)  ecc… ecc..

2. l’importanza che i Governatori di Abruzzo e Molise mantengano le promesse fatte circa gli accordi di programma per una Sanità interregionale

3. l’importanza che siano ridotti i costi della politica per creare un fondo che finanzi la Fiscalità di vantaggio per le aree interne di montagna di confine tra le regioni Abruzzo e Molise

4. l’importanza che i sindaci, già convinti della necessità di mettere a fattor comune le proprie energie, si associno nell’Associazione Libera dell’Ambito Almosaviano (ALTA ALMOSAVA), come organo propulsivo per ogni azione di interesse comune (http://www.altosannio.it/almosava-cose-cosa-non-e/).

Ringrazio vivamente coloro che potranno e vorranno farsi carico di questo intervento in sede di manifestazione del 29 novembre.

 

 

AGNONE, Teatro Italo-Argentino – 29 Novembre 2013 Ore 9.30

Ore 09.30 – Saluti di benvenuto:

Michele Carosella Sindaco di Agnone

Armando Falasca  Rappresentante Comitato Promotore

Nico Ioffredi  Consigliere delegato alla Cultura Regione Molise

 

Ore 10.00 – Prima sessione:  Archeologia, territorio e vision del progetto 

Presiede l’on. Aldo Patriciello, Parlamentare europeo

Quadro archeologico d’insieme fra Alto Molise e Alto Sangro-vastese  –  Adriano La Regina,  INASA – Roma

L’idea progetto: genesi e stato di fatto – Nicola Mastronardi, Comitato Promotore

Parchi archeologici e musei in situ: il caso di Iuvanum – Raffaella Papi, Università di Chieti

Gestione dei beni archeologici: opportunità e limiti imposti dalla conservazione –  Angela Di Niro e Diletta Colombo, Soprintendenza  Archeologica del Molise

 

Ore 11.40 – Seconda Sessione: Il partenariato, le opportunità, la via europea

Presiede l’on. Roberta Angelilli Vicepresidente del Parlamento europeo

Partenariato, ruolo dei privati e sviluppo locale in ambito turistico –  Dario Colecchi, Polo Innovazione Dominio Turismo “Abruzzo Innovatur”.

Università e fruizione: sinergie istituzionali e opportunità di trasferimento tecnologico – Paolo Mauriello, Università degli Studi del Molise.

Il nuovo programma Horizon 2020 per la ricerca e l’innovazione – Marco Marsella, Commissione Europea, Direzione Generale “Reti di comunicazione, contenuti e tecnologie”.

Altre risorse europee e sintesi  procedurale e progettuale dell’intervento – Prof. Piercarlo Valtorta, CERU, Centro Europeo Risorse Umane (in video conferenza da Bruxelles).

Il compito delle due Regioni nell’ambito dei fondi Fesr – Ing. Massimo Pillarella, Direzione Servizio Coordinamento fondi Fesr , Regione Molise.

 

Ore 13.30: Conclusioni della mattina

Gianluca Caruso Direzione Generale Regione Abruzzo

 

Ore 14.00: Pausa pranzo

 

Ore 15.00 –  Tavola rotonda

Interventi programmati: Sindaci, rappresentati di Enti pubblici, Università, Parchi, imprenditori, associazioni culturali e di categoria.

Dibattito e risposte dei relatori

Ore 17.30: Conclusioni

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.