Home / Cultura / Territorio / Protagonisti / Personaggi: Elvira Di Bona, abruzzese di Pescasseroli

Personaggi: Elvira Di Bona, abruzzese di Pescasseroli

a cura di Enzo C. Delli Quadri con notizie tratte da Il Fatto Quotidiano

Elvira di Bona
Elvira di Bona

Elvira Di Bona è nata a Pescasseroli, ha studiato a L’Aquila e oggi vive a Berlino. Nonostante abbia solo 31 anni, è filosofa analitica della mente e della percezione già quotata a livello internazionale. Dopo la laurea con lode in Filosofia a L’Aquila nel 2009 – “subito dopo il terremoto, un’esperienza tragica che ti segna per sempre” – Elvira ha deciso di guardare oltre i confini nazionali e di muovere lì i primi passi della sua carriera.

Ha passato tre anni di dottorato in co-tutela con l’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano e al Jean Nicod Institute di Parigi.  Nello stesso periodo ho anche fatto ricerca prima alla University of Sydney, in Australia, poi alla NYU di New York. E nel luglio del 2013 ha conseguito il dottorato in Filosofia e scienze cognitive col massimo dei voti.

Da allora è rimasta all’estero: è stata infatti scelta per il post-doc dalla Freie Universität di Berlino. Della capitale della Germania adora l’energia intellettuale, l’attenzione alla cultura contemporanea e il profondo senso della storia e trova facilmente italiani che lavorano in ambito accademico. Lì sono stimati. Esistono poche opportunità per i giovani filosofi rimasti in Italia. In Francia, in Germania, negli Stati Uniti e in tanti altri Paesi si investe molto di più nella cultura e in campo umanistico.

Oggi Elvira è impegnata nella scrittura di un libro su un celebre esperimento del 1982, antesignano di alcune forme di auto-reclusione digitale. Sarà la prima volta che pubblica in italiano, perché di solito lo fa nella lingua dei giovani accademici italiani in fuga: l’inglese. Ma oltre alla filosofia nella sua vita c’è anche la musica. E’ violinista e fondatrice dell’orchestra da camera “Archi del cherubino”, con tournée in tutto il mondo. E la musica continua a legarla all’Italia, perché da qualche anno organizza nella sua Pescasseroli il Festival “Voci dalla montagna”, che propone performance e concerti di musica classica immersi nella natura.

Prima o poi rientrerà in Italia. Potrà contribuire al dibattito culturale e allo sviluppo della filosofia analitica in Italia, grazie all’esperienza che nel frattempo avrà maturato all’estero.


Copyright  Il Fatto Quotidiano
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Un commento

  1. Tre doti dono e conquista insieme, possedute dalla giovane donna,ESEMPIO per tanti nostri ragazzi di come va spesa la VITA …
    a) bellezza b)studio c) impegno Soprattutto l’impegno serio- unitamente alla passione per la musica -nello studio e nel lavoro in ITALIA o anche all’estero- come in questo caso -PAGANO e RIPAGANO prima o poi … Quindi un “gratulor tibi” ELVIRA DI BONA è d’obbligo e gradito da un’anziana signora che potrebbe dirsi tua nonna…

Rispondi a MARISA GALLO Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.