Home / Cronaca / Attualità / Parco archeologico dell’Alto Sannio. Un pezzo di Almosava che si muove

Parco archeologico dell’Alto Sannio. Un pezzo di Almosava che si muove

….grazie a  Nicola Mastronardi e Armando Falasca

di Enzo C. Delli Quadri (da informazioni ricevute dalle associazioni  Archeoclub di Schiavi D’Abruzzo e O.S.C.A. di Agnone riportate anche  nell’articolo pubblicato su altomolise net il 18 novembre 2013, stesso titolo.

 .

Il territorio dell'Alto Sannio coincide con quello dell'Almosava

.

L’Archeoclub di Schiavi D’Abruzzo e l’Istituzione di Studi e Ricerche O.S.C.A. di Agnone, con determinazione e lungimiranza, e con l’azione intelligente e paziente di Armando Falasca e Nicola Mastronardi, sta costruendo, pian piano, tutti i presupposti per la realizzazione di un Parco Archeologico Territoriale dell’Alto Sannio.

Chi ha seguito le iniziative di Almosava, sa bene come questo obiettivo era ed è uno dei più importanti del Progetto ALMOSAVA. Leggere che associazioni come L’Archeoclub di Schiavi D’Abruzzo e l’ O.S.C.A. di Agnone, che diversi comuni e, cosa più importante, che alcuni europarlamentari abbiano, finalmente, messo a fattor comune le proprie energie, fa ben sperare.

Significativa è  l’assonanza tra gli scopi perseguiti da ALMOSAVA  e quelli delle due Associazioni: Recupero dell’identità storica del territorio e organizzazione di una offerta di turismo culturale, di taglio internazionale, per un contributo allo sviluppo sostenibile di un’area omogenea oggi divisa in due Regioni e quattro Province.

Armando Falasca

A tal proprosito, Armando Falasca presidente dell’Archeoclub di Schiavi d’Abruzzo ha affermato “Sono cinque i Comuni sin qui invitati a far parte del Comitato: Agnone, Pescopennataro e Pietrabbondante in provincia di Isernia, Alfedena in provincia de L’Aquila  e lo stesso Schiavi d’Abruzzo in provincia di Chieti. Tutti sono concordi sulla nostra idea base: unire le forze per costruire una immagine unica di questo territorio in nome del comune passato Sannita, immagine sulla quale organizzare la rete dei siti archeologici esistenti e potenziali. Si sente coinvolta anche la pro Loco di Alfedena che gestisce l’importante Museo archeologico ove sono esposti reperti della più vasta necropoli sannita oggi conosciuta. Due europarlamentari, i rappresentanti delle Regioni Abruzzo e Molise e altri soggetti sia istituzionali che privati – conclude il dr. Falasca – si confronteranno sul progetto base sul quale noi abbiamo sin qui lavorato per avviare concretamente il processo di partenariato e l’iter amministrativo necessari a dare concretezza al Parco.”

Il Comitato promotore e le linee guida per giungere alla costituzione del Parco Archeologico saranno esposte il prossimo Venerdì 29 novembre ad Agnone durante la Conferenza di presentazione prevista per l’intera giornata al Teatro Italo Argentino. Al le due sessioni mattutine saranno presiedute, rispettivamente dall’ europarlamentare On. Aldo Patriciello e dalla Vice Presidente del Parlamento europeo On. Roberta Angelilli; nel pomeriggio la Tavola rotonda degli amministratori sarà condotta da Nico Ioffredi Consigliere delegato alla Cultura della Regione Molise. (Nei prossimi giorni pubblicherò la locandina dell’evento)

Nicola Mastronardi

 “I rappresentanti delle Regioni Abruzzo e Molise, delle Soprintendenze competenti e dell’Università del Molise e di Chieti, oltre ad altri soggetti sia istituzionali che privati – conclude il dr. Falasca – si confronteranno sul progetto base sul quale noi abbiamo sin qui lavorato per avviare concretamente il processo di partenariato e l’iter amministrativo necessari a dare concretezza al Parco. Tutti coloro che sono sinceramente interessati a sviluppare temi a beneficio di tutto il territorio purché non vogliano fare solo chiacchiere o coltivare interessi particolari – sia localistici che politici – sono invitati sin d’ora ad aderire e proporre il proprio contributo al processo che noi delL’Archeoclub di Schiavi D’Abruzzo ci siamo presi la briga di avviare  con Nicola Mastronardi e la sua Associazione O.S.C.A. di Agnone”.

*****

È stato emozionante apprendere le notizie, che sono a base di questo articolo, da un comunicato delle due suddette associazioni e ancor di più lo è stato apprenderlo dalla prima pagina del giornale on-line altomolise.net del 18 novembre 2013 perché, in quello stesso giorno, si è decisa una forte sinergia tra il giornale on-line dell’AltoMolise e almosava.it. Un risultato concreto e visivo è  dato dall’inserimento del banner di almosava  nella home page del giornale e viceversa. Con un click si può passare dal giornale al sito e viceversa.

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

2 commenti

  1. nicola mastronardi

    Alle due associazioni si è unita la Pro Loco di Alfedena. Per il progetto si tratta di una sponda indispensabile per il contatto con quella parte del Sannio antico che oggi è inserito nel cd Abruzzo Aquilano

Rispondi a nicola mastronardi Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.