Home / Cronaca / Attualità / Economia e Politica / Il paese ci vuole

Il paese ci vuole

Nota di Enzo C. Delli Quadri su Pensieri di Pavese e Pasolini

Santo Stefano di Sessanio (AQ)
Santo Stefano di Sessanio (AQ)

Dimostrando una insulsaggine economica politica e sociale ineguagliabile, i nostri politici spendono miliardi di euro per creare  mostri di città e disdegnano di dare una fiscalità di vantaggio a paesi  e borghi come quelli dell’Altosannio.
Così facendo, da una parte, danno vita a centri di potere e di privilegi, a periferie pericolose e invivibili, con costi, per la società, insopportabili, dall’altra, mettono a rischio la sopravvivenza  di borghi  che rappresentano la vita passata di intere popolazoioni e una possibilità di loro decorosa vita futura.

Enzo C. Delli Quadri

 

Barrea
Barrea

Cesare Pavese, La luna e i falò, 1950

Un paese ci vuole. Un paese vuol dire non essere soli, sapere che nella gente, nelle piante, nella terra c’è qualcosa di tuo, che anche quando non ci sei, resta ad aspettarti.

 

 

borghi

Pier Paolo Pasolini diceva: 

Una strada col selciato sconnesso e antico non è niente, è un’umile cosa, non si può nemmeno confrontare con certe stupende opere d’arte della tradizione italiana. L’antica porta dove conduce quella strada non è quasi nulla, sono delle mura semplici, dei bastioni dal colore grigio: nessuno si batterebbe con rigore, con rabbia, per difendere queste cose. Invece io ho scelto proprio di difendere questo.  Scegliere la forma del paese, la struttura, il suo profilo, i suoi ricordi significa difendere qualcosa che nessuno difende, che è opera del popolo, di un’intera storia del popolo di una città, di un’infinità di uomini senza nome che però hanno lavorato all’interno di un’epoca che poi ha prodotto i frutti più estremi e più assoluti nelle opere d’arte e d’autore.
Con chiunque parli, è immediatamente d’accordo con te nel dover difendere un monumento, una chiesa, la facciata d’una chiesa, un campanile, un ponte, un rudere il cui valore storico è oramai assodato ma nessuno si rende conto che quello che va difeso è proprio questo passato senza nome, questo passato popolare.

Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine 

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

3 commenti

  1. pubblicate sempre cose molto interessanti. vi seguo con affetto.

  2. …… e spesso condivido !!!!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.