Home / Cultura / Cultura Popolare / Paesaggio urbano del passato

Paesaggio urbano del passato

di Leonardo Tilli

Paesaggio urbano del passatoLa foto ritrae un pezzo del “paesaggio urbano” del passato! Gradito allo sguardo è il colore dei fiori nei vasi sullo sfondo, insieme alle piante verdi che presumo siano officinali.

Sembra un cortiletto chiuso, ma l’autore della foto ha voluto darci anche altre informazioni.

Andando con ordine, i due portoni quasi di fronte, era una usanza molto diffusa secoli passati. La presenza dei gradini nel portone di destra dimostra che questa casa era da considerare quasi “padronale“, ma, comunque, di maggior “rilievo” rispetto alla casa di fronte, che forse era stata utilizzata anche come deposito, come “fondaco“. Questo anche perchè il portone di accesso, fa pensare ad un livellamento del pavimento, forse parzialmente leggermente più in basso rispetto alla strada leggermente in pendenza. …

Sempre dal lato sinintro della strada si vede un gradino chiaro, forse in cemento, che dovrebbe / potrebbe portare ad un altro ingresso. … Sempre dallo stesso lalo, guardando il colore del selciato, si lntuisce che dal cortiletto si possa girare a sinistra, in una continuazione della strada in una stradina forse padronale …

Tornando sul lato destro della foto, dopo la casa con i gradini esterni, si indovina una scalinata che scende e che prosegue sotto “un arco passante” sotto una casa più bassa, forse portava agli orti o alle stalle nei piani sottostanti. …


Copyright  Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

About Leonardo Tilli

Abruzzese di Fraine (CH), universitario a Urbino, conseguita la Laurea, è costretto a emigrare a Bergamo, in Lombardia, dove dapprima esercita il ruolo di Professore e, poi, di Preside, fino al collocamento a riposo. Ora si diletta a riscoprire antiche mai sopite emozioni legate alla sua amata terra nativa.

3 commenti

  1. Ho solo “descritto” ciò che mi sembrava di vedere …

  2. Antonia Anna Pinna

    Quante cose hai saputo capire e spiegarci in una sola immagine. Grazie Leonardo

  3. QUANTE SENSAZIONI SI POSSONO PERCEPIRE DA UN’IMMAGINE! SI VEDONO LE COSE, SOLO GUARDANDO CON LA MENTE ED IL CUORE, SCOPRENDO COSì IN CIò CHE ERA COMUNE E USUALE QCSA DI STRAORDINARIO!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.