Home / Cultura / Cultura Popolare / Madre, Padre

Madre, Padre

Poesie di Laura Carosella, giovane poetessa alto-molisana, scomparsa in giovane età

MADRE

Non ti avrei mai immaginata
col capo chino a pregare
affinchè mi salvassi.
Sei la mia sola speranza
di vederti al mio fianco
quando ogni cosa
ti sarà ostile.
Me per prima.
E se potrai mai perdonarmi
riusciremo poi a farci un regalo
e a sorridere insieme
della medesima gioia?

“Madre è l’altro nome di Dio sulle labbra e suoi cuori
di tutti i bambini”.

Rosa di un rosso vermiglio d’amore
aria che doni ogni giorno, da sempre.
Guarda nei miei occhi un pò spenti,
che hai acceso quel giorno
di un caldo novembre.
Riesci a vederci una parte di te?

SOTER (Padre)

Roccia
che solleveresti altre rocce
se io ne avessi bisogno.
Occhi
che dentro ai miei grandi occhi
di sottili sfumature pastello,
rifletti ghiaccio e calore.
Forse non leggerai.
Chissà se capiresti.
Ma come capisci il mio cuore
tu solo sai.
Mani che hanno stretto altre mani
donando ossigeno, quando aria non c’era.
Vita della mia stesssa vita
di cui da sempre rimani
il gran salvatore.

Laura CAROSELLA
da “l’Aurora in fondo al cuore

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

2 commenti

  1. Nunzia Zarlenga

    Laura…dagli occhi grandi e dal sorriso dolce,Laura che
    prendeva fuoco per nulla ma sempre pronta a chiarire e a non portare rancore
    perchè la sua intelligenza e sensibilità la portava sempre oltre le apparenze e
    le impressioni superficiali. Laura che adorava i genitori,una cosa “fuori
    moda” per molti giovani..Laura innamorata con il cuore pieno di sogni e in
    testa tanta concretezza. La conobbi quando mi sono ritrasferita in Agnone4 anni
    fa e cominciammo la battaglia per l’ospedale e fui colpita da questa ragazza bella,combattiva,intrigante,curiosa
    ,“peperina”.Pensai “…ecco una che ne ha cosa da dire. E ce le siamo dette,a
    volte abbiamo anche discusso,ma avevamo stima una dell’altra che è durata fino
    alla fine. Ho di lei i messaggi degli ultimi giorni e in uno dei tanti,dopo
    aver visto delle mie foto, mi disse “ le tue pere zuccherine le assaggerei
    volentieri…” le scrissi che gliele avrei portate subito e di darmi l’indirizzo.
    Con una di quelle faccine tipiche di fb mi scrisse che era di nuovo ricoverata…così
    per strapparle un sorriso le scrissi”…ok se fai la brava ti preparo un cestino
    con dentro marmellata di pere e cioccolato….e prugne….e amarene….e occhio che
    ti controllo!”Bhè il cestino lo preparai davvero,con un bel nastrino e un biglietto
    “Per Laura”. Ma non ho mai potuto darglielo, anche se non ho avuto il coraggio
    di disfarlo, quasi ad illudermi di averne ancora la possibilità. Ho potuto solo
    salutarla per l’ultima volta perché ero per puro caso a Roma, attonita ed
    impotente…ed oltre al dolore per una giovane vita strappata quando aveva sulle
    labbra ancora tante parole mi ha lasciato un mare di “perché”! Sono contenta
    che tu abbia pubblicato questi suoi versi meravigliosi dedicati a sua madre e
    suo padre (dei quali non riesco neanche ad immaginare lo strazio se non fosse
    altro che per paura di “offendere” il loro dolore) perché l’unico modo di far
    vivere le persone che abbiamo amato è quelle di non consegnarle all’oblio….e
    per quanto mi riguarda Laura vivrà per sempre….anche tra le lacrime!
    Nunzia Zarlenga

  2. Antonia Anna Pinna

    Queste poesie, entrano nell’anima e lasciano perle e oro. La struggente lirica di questa giovane donna che sicuramente ha conosciuto il dolore, ci lascia un’eredità non comune e una preziosa testimonianza.

Rispondi a Antonia Anna Pinna Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.