Oltre il Verrino

di Anglonense Anonymus

Fiume Verrino

Oltre il Verrino

Il fiume ha sempre seguito il suo corso.

Benevolo, per la terra che attraversa.
Generoso, per il “bracciale ed il contadino povero” ma ancor più per proprietari terrieri ed istituzioni ecclesiastiche.
Impetuoso, quando fu attraversato dall’idea di una rivoluzione lontana.
Ponderato, quando vide aprire scuole, fiorire mestieri e  coraggiose iniziative pubbliche o private.
Fiducioso, al garrire di bandiere nazionali prima bianche, di un regno scomparso; tricolori, poi, con o senza uno stemma regio.
Attendista, quando a garrire furono bandiere nere o rosse foriere di grandi cambiamenti sociali.
Mesto, quando vide partire i suoi giovani per una guerra ben sapendo che molti non sarebbero tornati.
Commosso, quando li vide singolarmente ricordati da sempiterni cipressi.
Titubante, quando fu percorso da soldati che non si sapeva se fossero amici o nemici.
Preoccupato, per coloro che vide partire per terre lontane con valigie ricolme di nostalgia, ricordi, speranze e pochi poveri stracci.
Fiero, quando i suoi cervelli in paesi lontani dettero notorietà e lustro al loro paese.
Triste, quando il paese s’impoverì di persone e di antichi mestieri.
Afflitto, rendendosi conto di essere diventato un confine aperto per chi lo lasciava. Diffidente, verso chi vi tornava.

Un Fiume Immutato, come non è la storia del paese che attraversa.


[1] Verrino: fiume, affuente del Trigno, che bagna l’Alto Molise.

Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright: Altosannio Magazine 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

3 commenti

  1. UN FIUME RINNOVELLATO, CULLA DI FIGLI ORIGINALI-VICINI O LONTANI- CHE AMANDOLO, DANNO LUSTRO AL PAESE E PORTANO SEMPRE IL “SUO NOME VERRINO” NEL CUORE .
    INTANTO HO IMPARATO CHE BRACCIALE AGRICOLO è COME BRACCIANTE ! NON MI ERA MAI CAPITATO.

  2. Meno male che nessuno abbia mai pensato di sfruttarne le bellezze a scopo turistico. Anche se l’inquinamento lo ha reso opaco e povero resta sempre nel suo letto senza creare disagi a nessuno. È solo da ammirare nelle sue cascate e nelle due caratteristiche naturali: è uno spettacolo di bellezza.

  3. Il fiume Verrino!
    Post molto bello di Enzo Carmine Delli Quadri.
    Le riflessioni esposte pongono molti interrogativi! …
    Ogni paese ha il suo fiume, il suo corso d’acqua, da tutti amato.
    Ad ogni fiume possono essere riferite le riflessioni proposte!
    Una speranza è doverosa:
    Come in ogni punto del fiume c’è sempre acqua nuova che disseta, avanza, scorre, si fa strada e “tutto ristora”, così in ogni paese ci potranno essere sempre nuovi giovani, “nuovi talenti’ che, come chi li ha peceduti, potranno percorrere, anche se con sacrifici personali, ma sempre con “onore”, una vita ricca di riconoscimenti, di successi e di valori …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.