Home / Cultura / Cultura Popolare / Non so più cantare i giorni

Non so più cantare i giorni

di Silvana Poccioni [1]

nubi sul fiume

Non so più cantare i giorni

Distratto dal silenzio
un rampicante antico ruba la mia luce
e la notte si lega ad ogni orario.
Per la vastità del vuoto
ammaina la vela anche la più piccola barca
e le nubi intrecciano ombre
sulla solitudine del fiume.
Oh, quanto lontano il tempo
in cui scrivevo lettere di fumo
e mi baciava gli occhi l’autunno
taciturno e grondante
come l’albero dopo la tempesta!
Ora ti vedo
ma lontano
come dalla collina un campo
il cielo da un naviglio.

Agnone, 25 marzo 2014

______________________________
[1] Silvana Poccioni Molisana di Rocchetta al Volturno, già Prof. Di Letteratura Italiana e Latino al Liceo, ha la passione per la poesia e i racconti, accolti in prestigiose antologie nazionali. È impegnata, anche, in multimediali di poesia ed editoria on-line.

editing: Enzo C. Delli Quadri

 

About Silvana Poccioni

Silvana Poccioni Molisana di Rocchetta al Volturno, già Prof. Di Letteratura Italiana e Latino al Liceo, ha la passione per la poesia e i racconti, accolti in prestigiose antologie nazionali. È impegnata, anche, in multimediali di poesia ed editoria on-line.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.