Home / Cultura / Cultura Popolare / ‘Na ‘occia – Una goccia

‘Na ‘occia – Una goccia

Pesia di Gustavo Tempesta Petresine [1]

goccia-di-pioggia-

‘Na ‘occia

‘Na ‘occia də penziérə
zə va fecchènnə ‘ngapə,
tə ‘mbonnə re cerviellə
e tə ‘mbiscca la coccia;
può zə fa fonda
‘scegnə e corrə abballə,
solca la terra
addévendannə sciùmə

Fiume in piena b

Una goccia

Una goccia di pensiero
va inserendosi in testa
bagna il cervello
e te lo  scombussola
poi cresce
scende e corre a valle
solca la terra
diventando fiume.

_________________________
[1] Molisano di Pescopennataro (IS), si definisce “ignorante congenito, allievo di Socrate e Paperino”. Ama la prosa e la poesia, cui dedica molto del suo tempo, con risultati eccezionali, considerati i premi conseguiti e la stima di tutti.

Copyright Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

About Gustavo Tempesta Petresine

Gustavo Tempesta Petresine, Molisano di Pescopennataro (IS), si definisce “ignorante congenito, allievo di Socrate e Paperino”. Ama la prosa e la poesia, cui dedica molto del suo tempo, con risultati eccezionali, considerati i premi conseguiti e la stima di tutti.

Un commento

  1. ‘na ‘occia … VERO, sì a volte un pensiero cresce e cresce ancora e s’insinua nel cervello e nel cuore ed è grazia se non ti trascina nell’impeto della corrente… ed era nato da una semplice GOCCIA! ma solo un poeta sa fermare questa goccia d’acqua pura in PURA POESIA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.