Home / Cultura / Cultura Popolare / Maggio a Cocullo

Maggio a Cocullo

Haiku di Marisa Gallo[1]: pochi versi ispirati dalle risorse ambientali, patrimoniali e umane dell’Altosannio, per esprimere un momento di bellezza o una esperienza emozionante. Qui Marisa onora San Domenico di Cocullo.

Festa
Festa di San Domenico di Cocullo

Ogni anno a maggio si celebra a Cocullo un antichissimo rito, trasformatosi oggi in una festa sacra-profana. Tutto ha inizio con i serpari che alla fine di marzo si recano fuori paese in cerca dei serpenti. Una volta catturati, vengono custoditi con attenzione in scatole di legno (in tempi remoti dentro dei contenitori di terracotta) per 15-20 giorni nutrendoli con topi vivi e uova sode. Al termine della festa, i rettili vengono riportati al loro habitat naturale dai serpari. La festa dei serpari ha riconduzioni pagane, probabili residui dell’antico culto della dea Angizia…..(per approfondimenti cliccare qui))

Maggio a Cocullo

l’ Abruzzo interno
predicator lo vide
ed eremita.

Con devozione
festeggia oggi la gente
l’antico rito,

godendo insieme
di esorcizzar danni
e malattie…

Folto groviglio
di serpi al collo e al corpo
del grande santo.

Cervoni innocui
delle terre d’Abruzzo :
sospiri e brividi…

Fede e rispetto,
con tradizione antica.
Ma anche gioia!


[1] Marisa Gallo, molisana di Montefalcone nel Sannio, insegnante, amante e cultrice della Poesia, più per hobby che per professione, impegnata a restare al passo dei tempi, ma con animo caldo, non sclerotizzato dai media aggressivi.

Copyright  Altosannio Magazine
EditingEnzo C. Delli Quadri 

 

About Marisa Gallo

Marisa Gallo, molisana di Montefalcone nel Sannio, insegnante, amante e cultrice della Poesia, più per hobby che per professione, impegnata a restare al passo dei tempi, ma con animo caldo, non sclerotizzato dai media aggressivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.