Home / Cultura / Cultura Popolare / L’uomo nero Pietro Cazzott’ e il clochard Ruggiero Cianganiell’

L’uomo nero Pietro Cazzott’ e il clochard Ruggiero Cianganiell’

di Minella Busico Marcovecchio

Cartolina-Agnone-via-A.-da-Brescia-e-chiesa-di-Maiella-Anno-1903 copia
Agnone – Via Arnaldo da Brescia e chiesa di Maiella – Anno 1903

Chattando sul nostro bel sito, abbiamo ricordato tanti personaggi che popolavano Agnone negli anni ’50.

Voglio soffermarmi su due di loro , agli antipodi per aspetto e comportamento: l’uomo nero Pietro Cazzott’ e il clochard, nel senso più romantico del termine, Ruggiero Cianganiell’.

Di Pietro Cazzott’ si diceva avesse ucciso la moglie, violentato la figlia, si diceva avesse alle spalle anni di prigione: era brutto, si muoveva curvo e zoppicante, trainando un carretto più sgangherato di lui;

Carretto-di-Pietro-Cazzot
Carretto di Pietro Cazzott

raccoglieva con la pala, ma più spesso con le mani, il letame lasciato dagli asini e dai muli per cui puzzava decisamente; soffriva di epilessia per cui capitava di vederlo a terra in preda a un attacco. Viveva da solitario, non rivolgeva quasi la parola, del resto era anche emarginato da tutti, e purtuttavia non mancavano le persone che lo aiutavano con elemosine o cibo. A volte entrava nel portone della  mia casa, manifestava in qualche modo la sua presenza e aspettava ai piedi delle scale: sapeva che l’attesa non sarebbe stata vana. Una volta gli andò benissimo, un contadino aveva scaricato due fasci di “ceppe” davanti al portone; la mia mamma, non volendo scendere le scale, mi diede i soldi per pagare la legna ma alla fine delle scale, nel portone, trovai Pietro….. gli consegnai il danaro e tornai su col cuore in tumulto. Per noi bambini era l’uomo nero, per i grandi un individuo da scansare!

Agnone Corso V.E. negli anni 50
Agnone Corso V.E. negli anni 50

Ben diverso Ruggiero Cianganiell’ che si definiva esattamente ” ROGER CIVIS MUNDI, SINE PATRIA SINE LEGE, APOLITICO ASTENSIONISTA ANTIPARLAMENTARE, ERA ATOMICA FAMELICA BABILONIENSE”, aveva un aspetto curato e direi una sua “eleganza”; pur dormendo in giacigli di fortuna, si lavava alla fonte di maiella ed era sempre presentabile.

Cartolina-Agnone-piazza-del-Popolo-Anni-10
Agnone-piazza-del-Popolo-Anni-1910

Ad ogni battesimo, comunione, matrimonio e soprattutto onomastico (calendario alla mano) si presentava in casa del festeggiato/a con dei fiori o una saponetta profumata presentando i suoi auguri talvolta espressi in versi o scritti su un foglietto spiegazzato firmato rigorosamente Roger Cives Amicarelli. Nelle case era ben accolto e nutrito a dovere. Uno dei suoi rifugi per la notte era la stalla della chiesa di S. Amico che divideva con la legna, le galline e l’asino di Luigi Gianfrisc. Una notte l’asino non gradì la compagnia dell’umano e lo tempestò di calci, riducendolo in fin di vita; morì qualche tempo dopo.  Per noi bambini una figura stravagante, per i grandi un giullare.

______________________________
le foto sono state segnalate da Fancesco di Rienzo e Raffaele Coppola
l’editing è stato curato da Enzo C. Delli Quadri

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

7 commenti

  1. Floradelliquadri

    Peccato non avere le foto!

  2. Di Nucci Domenico

    Pietr Cazzotte fumava le sigarette alfa che allora si vendevano sfuse e costavano 6 lire; quando passava in Piazza Plebiscito non mancava di affacciarsi alla vetrina e … bastava un’alfa  per farlo sorridere…un sorriso gratificante di un emarginato che si accontentava di poco.
    Quando seppi che scomparve  ci restai di sasso … per me non era l’uomo nero da evitare e quelle sue rare capatine nella rivendita in silenzio mi mancarono terribilmente.
    Domenico Di nucci
         

  3. Mariaeufemiadelliquadri

    Io me lo ricordo vagamente;quando si voleva far paura ai bambini che facevano capricci, li si minacciava dicendo:” mo chiamam Pietr Cazzott..L’effetto era immediato.
    Complimenti all’autore dello schizzo che è veramente pregevole

  4.  Pur non essendo nato in quel periodo ho molto sentito parlare di questi personaggi da mio padre e la cosa strana è che ne resto affascinato ogni volta che ne sento parlare.

    • Carolina Orlando

      chi dimenticherà i suoi versi decandati nel giorno di santa lucia il pupazzetto di sapone ,le sue scarpe rotte ,ed il suo inseparabile pastrano militare ,era il nostro ospite nel giorno di santa lucia e di s antonio festa di mio zio sacerdote sappiate però che ruggiiero ,aveva un fratelllo pierino che ogni anno tornnava da milano dove vivea elegantissimo ,conil suo borsalino , consoprabito inglese,guanti ,gemelli d oro lo ricordo benissimo ,perché veniva ogni anno a comprare iconfetti e ogni anno cercava diconvincere il fratello a seguirlo ,cosa per ruggiero impensabile

  5. Di   Ruggero  ne ho un  ricordo più marcato avendolo avuto come ……..vicino di casa  a seguito dell’episodio dell’asino citato da Flora trovò rifugio in una stalla che i contadini dell’agro usavano come ricovero per muli ed asini solo di domenica quando venivano in paese a fare spesa  ricordo il giaciglio al piano superiore ,ci si accedeva tramite scala a pioli,  non so per quale motivo da noi ragazzini della ripa era  conosciuto come “la turba “,ed approfittavamo della sua assenza per introduci all’interno e a curiosare, ormai trasandato mancò forse tra gli anni 58 ed il 59 .il fabbricato  adiacente all’attuale fontanella di porta Sant’ Amico  è stato demolito solo da qualche anno e vi è stata ricostruita una casa di aspetto certo più gradevole.

  6. PERSONAGGI CARATTERISTICI C’ERANO UN TEMPO IN OGNI PAESE!TALVOLTA PROVENIENTI ANCHE DA FAMIGLIE”BENESTANTI” SI RIDUCEVANO ALL’ADDIACCIO E ELL’ELEMOSINA PER “FILOSOFIA DI VITA”!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.