Home / Cultura / Cultura Popolare / Lu viente – Il vento

Lu viente – Il vento

di Donatella Iavicoli

Trivento, città natale di Donatella, si trova nella valle del Trigno, arroccato su un colle. È percorso da venti freddi d’inverno, dolci in tarda primavere ed estate.

Lu-viente-a-Trivento 

Lu viente

A uanne sende nu pise dentra  a lu core
è primavera, ma sembra ancora vierne
l’aria e lu ciele ne hanne cchiu’ culore.

Stu viente miese pazze nen trova pace,
sbatte  porte e fenestre, me lassa sola.
Va da le nuvele addo’ cchiu’ ie piace.

Ije le vede ‘n ciele: fanne la corsa
Pare ca vanne vierse a nu castille,
ma lu castille è deventate n’orsa.

Pure ije come chille nuvele e stu viente
corre apriesse a co cosa che m’attira
me stracche, sude ma n’arracoglie niente.

Mene male ca ve’ l’amata primavera
chella che porta lu dolce ventarielle,
lu frate buone, che dà la pace vera.

Le grane verde e tutta la natura
isse accarezza. Ogni cosa z’avviva
e ze culora. E’ bielle scì! Ma dura?

La vita, chella bella e chella vera,
ve’ da ne Viente che n’è de chesta terra.
Quille vaie cercanne, ch’è vera primavera.

Lu-viente-a-Trivento-1-300x198 

Il vento

Quest’anno sento un peso dentro al petto
è primavera, ma senbra ancora inverno
L’aria e il cielo non hanno più colore

Sto’ vento mezzo pazzo non trova pace,
sbatte porte e finestre, mi lascia sola.
Va dalle nuvole, dove più gli piace.

Io le vedo in cielo: fanno la corsa
Pare che vadano verso un castello,
ma il castello è diventato un orso.

Io pure, come quelle uvole e quel vento
corro dietro a qualcosa che mi attira
mi stanco,sudo, ma non raccolgo nulla.

Meno male che arriva l’amata primavera.
quella che porta il dolce venticello,
il fratello buono, che dà la vera pace

Il grano verde e tutta la natura,
accarezza. Ogni cosa si ravviva
e si colora. È bello, sì Ma dura?

La vita, quella bella e quella vera,
viene da un vento che non è di questa terra,
Quel vento vò cercando, ch’è vera primavera.

 

 

About Angelo Iavicoli

Angiolino Iavicoli, abruzzese di Castiglione Messer Marino, sin da ragazzo mostra una particolare inclinazione verso le discipline umanistiche, in generale, e la poesia, in particolare. Vive tra Trivento (CB) e l’estero; appena può, va a ritemprare mente e cuore nel suo Abruzzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.