Home / Cultura / Territorio / Territorio e Popolazione / Comuni dell'Alto Molise IS / Lo spione e l’imbroglione delle monache

Lo spione e l’imbroglione delle monache

di Maria Merola

 

Lo spione delle monache. Un signore di Agnone abitava in una casa confinante col convento di Santa Chiara. Aveva una finestrella che affacciava sull’orto delle monache e un giorno, il fetente pensò bene di allargare la finestra per spiarle. I motivi non li sappiamo, poteva essere uno stalker dei tempi che furono, un  feticista di suore o ancora solo un curioso, poiché le monache erano clarisse e quindi vivevano recluse senza possibilità di essere viste da nessuno. Fatto sta che venne scoperto e fu costretto a murare la finestra e additato e messo alla berlina dagli agnonesi.

 


 

L’imbroglione. Durante i giorni di pioggia l’acqua si infiltrava nel tetto del convento del Preziosissimo Sangue, attiguo al convento di Santa Chiara: Le monache chiamarono un operaio per sistemare la perdita. Magicamente questa perdita cambiava sempre posizione e l’operaio andava sempre a ripararla e a usufruire dei bei pranzi offerti dalle monache. Un giorno non poté recarsi a sistemare il problema e inviò suo figlio, il quale trovata una tegola rotta, la rimosse e tornò dal padre. Quando il padre seppe che il figlio aveva buttato la fonte di guadagno e di cibo, lo rimproverò dicendo che non aveva imparato proprio nulla da lui!

 


Editing: Francesco Di Rienzo
Copyright: Laterrainmezzo.altervista.org

About Francesco Di Rienzo

Francesco Di Rienzo è nato a Napoli da genitori capracottesi. Lavora come responsabile dell'ufficio stampa di una delle più importanti società italiane nel settore dei beni culturali. Conduce da circa 25 anni studi e ricerche su Capracotta e sull'Alto Molise. Eletto nel Consiglio Direttivo del CAST ALMOSAVA il 21 settembre 2012, è uno dei fondatori dell'Associazione "Amici di Capracotta", di cui ricopre attualmente l'incarico di segretario. È autore di diverse pubblicazioni sulla storia e sulle tradizioni di Capracotta. È socio della Società Napoletana di Storia Patria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.