Home / Cultura / L’eco del vespro al mio paese

L’eco del vespro al mio paese

Poesia di Duilio Martino

Crepuscolo sulla Majella

L’eco del vespro al mio paese

E’ nel crepuscolo
più che in altri spiragli di tempo
che cerco in affanno improbabile verso
– compagno un ciliegio –
consumando la valle con occhi ammaliati e vermigli frangenti su grigie scogliere. 

Nel crepuscolo si!
Quando la quiete nutre
la stessa maledetta quiete
che mentre mi sazia ti strazia ed uccide. 

Lo cerco lì quel verso importante
che stillo bene per sentirlo mio
e credo che mai cesserò di cercarlo
so già
poiché m’è caro dar voce alle rocce annerite dal tempo e che s’ergono a mura.

Mentre il tramonto mi colma la mente
– droga è quel rosso –
un suono giunge che da sempre è amico; non fa difetto il bronzo 

che al vespro mi giunge sol eco
a riassumere in tocchi
più di quanto so fare il vivere speso. 

Duilio Martino

________________________
Copyright: Altosannio Magazine; 
EditingEnzo C. Delli Quadri

About Duilio Martino

Duilio Martino, Abruzzese di Fraine (CH), ha sempre coltivato la passione per la sua terra di origine e per l’arte, in primis la poesia, alla quale ha dedicato una fetta importante della sua vita.

Un commento

  1. SENSIBILE E BELLA IMMAGINE!
    Quel rosso crepuscolare …con l’eco del bronzo, giunge in ogni paese, ad ognuno di noi come monito del giorno e della vita!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.