Home / Cultura / Turismo in Altosannio / Itinerari / A Piedi / Le tre fontane – Un sentiero con sempre nuove avventure

Le tre fontane – Un sentiero con sempre nuove avventure

Considerando che l’anticiclone africano, con la sua temperatura rovente, non accenna ad allontanarsi, per la montagna si rifà il sentiero all’ombra del bosco e con le tante fontane. Il sentiero che dalla Piana delle Mele (930 m), Bocca di Valle CH, arriva alla Valle delle Monache (1086 m) – prima fontana.  Quindi, si sale al Campanaro (1472 m) – seconda fontana.  Per la discesa, si abbandona questo sentiero e si seguono le indicazioni per La Fontana della Vetica (1289 m) –terza fontana– per me la più bella, sia per la qualità dell’acqua che dovrebbe pervenire dalla sorgente La Carletta, sia per il posto. 

Poi, si torna sulla traccia del sentiero per la Grotta delle Vacche (1325 m), (un rifugio bellico pastorale) e l’anello si chiude alla Valle delle Monache, per arrivare alla Piana delle Mele. Oltre al panorama, alla flora e alla fauna, interessante il ramo orizzontale che esce dal terreno, che da lontano sembra un fungo, avvicinandosi, una comoda sedia. Più avanti, abbagliati dal sole, un sasso con tanti cristalli luminosi. 

  

Tempo di percorrenza: 3 h 30 min. senza soste 

  • Difficoltà: E
  • Distanza: 9 km
  • Dislivello totale: in salita 680 metri

Le foto sul link:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10218325738328194&set=a.10218325727047912&type=3&theater

________________
Copyright: Altosannio Magazine; 
EditingEnzo C. Delli Quadri

About Luciano Pellegrini

Luciano Pellegrini Abruzzese di Chieti, oggi in pensione, continua, con dedizione, a praticare le sue passioni: Alpinismo, Ambientalismo, Fotografia, Reportage, Viaggi, Gastronomia, scrivendone su web, carta stampata, su riviste anche on-line.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.