Home / Cultura / Cultura Popolare / La Palomma e il Cucuruzzo di Villalago – Ricetta

La Palomma e il Cucuruzzo di Villalago – Ricetta

di  Antonia Anna Pinna [1]

La Palomma e il Cucuruzzo
La Palomma e il Cucuruzzo

Il cibo è un grande comunicatore che sa farci sentire uniti, anche se siamo a molti km. di distanza.

I dolci, in particolare, sono legati ai riti e alle feste tradizionali. Il mio paese, Villalago, anche se piccolo, ha mantenuto intatto il piacere di tramandare le sue specialità; le nostre nonne ci educavano a riconoscere gli eventi proprio dalle cose che preparavano con tanto amore.

Il calendario annuale si snodava dalle pizze fritte di carnevale, alle ciambelle e i filaroni di Pasqua, i piccellati  “ciambelle  molto grandi “ per la festa del Santo Patrono.

Una di queste specialità, forse la più antica e usata in varie occasioni, è rappresentata da la Palomma e il Cucuruzzo”

Quando nasce un bambino si scelgono, con accuratezza, il padrino e la madrina:  devono rispondere a canoni certi di affidabilità e sobrietà. Al compimento del primo anno del bambino/a, la coppia di padrini, ligi al detto popolare “e ch’c’mitt sopra a sta Palomma (o Cucuruzzo)?”:  deve portare, a seconda del sesso, la “palomma” o il “cucuruzzo”, accompagnato da un bel regalo, più è grande il dolce e importante il regalo, più si dimostra l’affetto verso questi figliocci. Molto spesso si ricorre all’aiuto di qualche vicina, esperta, perché fare brutta figura è impensabile. Andando avanti nella crescita, i ragazzi incontrano, di nuovo, questo dolce al momento del fidanzamento ufficiale: in questo caso sarà cura delle suocere scambiare la cortesia sempre con un regalo adeguato. Infine, pochi giorni prima del matrimonio, i vicini offrono ai novelli sposi queste belle figure in attesa dell’unione, in una serata in allegria in cui gli invitati lasceranno un po’ di denaro in augurio di una vita felice e prospera.

 *****

La ricetta della Palomma o Cucuruzzo mi è stata gentilmente fornita dalla signora Lonina, mia vicina di casa, grande esperta di dolci medievali. Lonina ha lavorato per tanti anni come aiuto cuoca nell’albergo del paese.

Ingredienti

– Tre kg. Di farina
– 15 uova-
– 2 bicchieri di olio di semi e 2 di latte
– 750gr. di zucchero
-3 bustine di lievito
– un pizzico di sale
– un limone grattugiato
– confettini d’argento e colorati per la decorazione.

Preparazione

Mescolare bene gli ingredienti tenendo da parte i confettini. L’impasto deve risultare morbido; va  adagiato e lavorato direttamente nella teglia di stagno; le dimensioni, secondo le quantità più sopra indicate, soaranno abbastanza grandi; pertanto,  chi non ha un forno capiente dovrà ridimensionare le dosi, secondo le proprie esigenze.
Dare all’impasto ottenuto la forma desiderata (si veda nelle foto) e coprire tutta la superficie di albume.
Comporre i particolari del dolce utilizzando i confettini: quelli d’argento andranno a formare le faccette con occhi, bocca e naso e, sul petto, le iniziali di chi riceverà il dono del dolce; quelli colorati saranno sparsi su tutto il dolce, senza esagerare.
Far lievitare per 30 minuti e, poi, infornare a 160 gradi fino a doratura completa.

LONINA con La Palomma e il Cucuruzzo 1
LONINA con La Palomma e il Cucuruzzo 1

 

__________________
[1]
Antonia Anna Pinna, Abruzzese di Villalago (AQ), lavora in Banca d’Italia. Ama la scrittura e, in particolare, la poesia che nasce dal suo profondo amore per ogni forma di vita, dal suo essere donna, madre e moglie.

Musica: valzer lento  Suggestioni 
Editing:
Enzo C. Delli Quadri

 

 

About Antonia Anna Pinna

Antonia Anna Pinna, Abruzzese di Villalago (AQ), lavora in Banca d’Italia. Ama la scrittura e, in particolare, la poesia che nasce dal suo profondo amore per ogni forma di vita, dal suo essere donna, madre e moglie.

2 commenti

  1. metti la ricetta dei filaroni……..ottimo dolci abruzzesi…..buonissimi per inzuppare nel latte……belli anche visivamente ……..Lonina grande cuoca…….un caro saluto al sito…….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.