La nev’

2
1045

di Antonia Anna Pinna [1]

 Concorso Stern 2014 Primavera

La nev’

Scuaglia ‘ssa nev’
Dentr’ all’ core.
Falla sciatra’ all’sol’
Famm’ mascecà n’ ‘zingn’ d’mel’
Ch’ m’aggrada alla canna.
Tu sì stat’ la via gnova
i jeje la machena a vapor’.
Eme ite lundane
Eme cammenate sembr’
Ch’ n’ pass’ spedit’
E na voglia d’fatija.

 

La neve

Sciogli questa neve
Dentro al cuore.
Falla stemperare al sole.
Fammi mangiare un po’ di miele
Che mi addolcisca la gola
Tu sei stato la via nuova
Ed io la macchina a vapore.
Siamo andati lontano
Abbiamo camminato sempre
Con un passo spedito
E con voglia di lavorare.

 

la foto è tratta da:  http://www.caicsvfg.it/ Concorso Stern 2014 Primavera

___________________________
[1] Antonia Anna PinnaAbruzzese di Villalago (AQ), lavora in Banca d’Italia. Ama la scrittura e, in particolare, la poesia che nasce dal suo profondo amore per ogni forma di vita, dal suo essere donna, madre e moglie

Copyright Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

 

2 Commenti

  1. Grazie Enzo, sono felice di stare insieme a voi, sto conoscendo persone bellissime che sanno dare tanto, tutti i poeti, i racconti di Maria Delli Quadri e tutti i cultori con il loro bagaglio di vita vissuta e conservata per trasmetterla ai nostri figli. Un abbraccio a tutti

  2. LA NEVE DI A. A. PINNA Una poesia si ama, si ammira, si loda, si canta, ma questa si GUSTA come una goccia di miele , dolce e liquido che scende in petto, anche perché accompagnata dalla bellezza delle immagini che si svolgono, e in vario modo avvolgono l’attenzione del lettore… per non parlare della musica che è cornice delicata ed essenziale al tutto. Dunque complimenti alla poetessa e allo staff intero di altosannio che ci regala questi bei momenti poetici in un pomeriggio di pioggia marzolina.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.