La luna

Poesia di Marco Notarnuzzi[1]

La luna gioca con le nubi

La luna 

La luna che cresce a memoria
e canda la gloria
de tutte le stelle,
jennotte è zumbata a ccavalle
pe farce na corza d’argiende.
Ma doppe nu puoche ce pende:
la frusta e la nùvela lassa,
desopra alla terra ci abbassa
e, zitta, ce mette a arrecchià
i chène che stiene a abbajjà.

 

La luna – La luna che cresce a memoria / e canta la gloria / di tutte le stelle, / stanotte è montata a cavallo / per farsi una corsa d’argento. / Ma dopo un poco si pente: / la frusta e la nuvola lascia, / sulla terra si abbassa e, zitta, si mette ad origliare / i cani che stanno ad abbaiare. // (Traduzione dell’autore). Da Le cingiallegre



[1] Marco Notarmuzi è nato a Scanno, nel 1923.
Ha pubblicato: Seréna, Roma, Edizioni dell’Ateneo, 1967, pref. Ernesto Giammarco; Le cingiallegre, Roma, Edigraf,  1981, pref. Ernesto Giammarco; Epigrammi, Raiano, Graphitype, 2000, pref. Nicola Fiorentino.

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.