Home / Cultura / Turismo in Altosannio / Flora e Fauna / Fauna / La Fauna dell’Altosannio – La Lince

La Fauna dell’Altosannio – La Lince

a cura di Enzo C. Delli Quadri 

Lince
La lince

La lince (Linx linx) è un grosso felino dalle caratteristiche orecchie dritte con ciuffi di peli neri e la coda corta con la punta nera. La lince è un animale solitario e territoriale, difficile da avvistare. Si nutre di piccole prede quali lepri, volpi e cuccioli di cervo e capriolo cacciati con le tecniche tipiche dei felini, basate sull’agguato e l’avvicinamento.

La lince conduce un’esistenza solitaria. La sua intelligenza, l’astuzia e le sue qualità fisiche di cui è dotata, non la rendono inferiore a nessun altro felino. La lince è capace di saltare su rami alti 2 metri e piombare sulla preda come un razzo, le sue grosse zampe le permettono di muoversi sulla neve senza difficoltà e di inseguire la preda senza fare rumore.

È certo che la Lince fosse presente nell’area del Parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise almeno sino agli anni venti del XX secolo e, questo, sulla base di numerose testimonianze di avvistamenti e dei segni lasciati in seguito ad attacchi ad animali; se ne erano perse le tracce, ma più di recente è nota la sua permanenza nell’area faunistica di Civitella Alfedena, proprio nel suddetto parco. Le foto che seguono sono stata scattate e postate da Isabella Pannunzio nel marzo 2016. Ritraggono la lince proprio nella suddetta area faunistica.

8350_10206536817163522_3968411630115427854_n

10404204_10206536817243524_7736234766397634746_n

12512746_10206536817403528_547535378144673866_n

Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.