Home / Cultura / Cultura Popolare / La crape – La capra

La crape – La capra

Aneddoto[1]  di Benedetto di Sciullo[2] e Giovanni Mariano[3]

 la-Capra

N’ome, chi tineve tre vagliune cirille, p’arisparagniè ddù solde, z’arisulvette d’accattàreze ‘na crape accuscì la puteve almene mogne e dà lu latte a li citre. .
Un uomo, padre di tre bambini piccoli, per risparmiare un po’ di soldi, decise di comperare una capra cosicché, mungendola, poteva dare il latte ai bimbi.

Pi esse sicure di fa nu bon’affare zi facette accumpagniè a la fiere da nu cumpare chi z’anirintinneve. Onne arrintrette a la case la sera tarde e l’ome, pi sdibbitàreze nchi lu cumpare, l’ammitette a magniè a la casa sè pi lu juorre appriesse.
Per essere sicuro di concludere un buon affare si fece accompagnare alla fiera da un compare che si intendeva di animali. Rientrarono a casa la sera tardi e l’uomo, per sdebitarsi con il compare, lo invitò a pranzo a casa sua per il giorno dopo.

Mentre onne stave magnenne, lu cumpare addummannette all’ome:
“Cumpà, ma addò l’arimitte la crape si tu nin tiè manche la stallette?”
Mentre mangiavano, il compare chiese all’uomo:
“Compare, ma dove ripari la capra visto che non hai neanche una piccola stalla?”

“Eh cumpà, addò pienze” arispunnette l’ome, “la crape, la notte, la mitteme a durmì sott’a lliette nuostre.”
“Eh, compare, a cosa vai a pensare” rispose l’uomo, “la capra, la notte, la mettiamo a dormire sotto il nostro letto.”

“Madonne, cumpà, e gnà facete pi la puzze?”
“Madonna, compare, e come fate per la puzza?”

“Eh! La puzze, chelle, doppe na ‘nzegne, la crape z’ammezze”.
“Eh! La puzza, quella, la capra, dopo un po’ si abitua.”

.

La frase “Doppe na ‘nzegne la crape z’ammezze” viene solitamente usata quando si è costretti ad accettare una situazione scomoda che ci costringe a cambiare le nostre abitudini.

____________________________
[1] Aneddoto = Notizia storica marginale, poco nota ma caratteristica, relativa per lo più a un personaggio o evento importante. O, anche, raccontino breve e arguto, relativo a personaggi o fatti reali o tipico, significativo di un certo ambiente. In senso più ampio, fatto particolare e curioso della vita privata di qualcuno
[2] Benedetto Di Sciullo, Abruzzese di Fallo (CH), libero professionista. Dedica tanto tempo alla cultura locale per mantenere concretamente vivi i palpiti di un mondo antico che accomuna tanti di noi e che, dal passato, ancora ci accarezza e ci emoziona superando oceani e continenti.
[3] Giovanni Mariano, Abruzzese di Fallo (CH), informatico. Cura con Benedetto Di Sciullo il sito dedicato a Fallo sapendo di fare piacere ai conterranei che apprezzano le abitudini, la aria, i profumi dell’Alto Vastese.

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Un commento

  1. PARADOSSALMENTE BELLA! povera capra,dunque…NON POVERI LORO!
    FANTASIA D’ALTRI TEMPI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.