Home / Cultura / Cultura Popolare / La cerche – La quercia

La cerche – La quercia

di Rodrigo Cieri [1]

Quercia-delle-checche

La cerche

     Sotte a na cerche antiche m’arepose
šdraiate a ucchie apirte a la supine;
la scorce j‘accarezze ch’è cugnose
e ‘rpenze a cierte tipe sgraffagnine.

     M’attire li chelure de le fojje
rusciaštre e virde, gialle e arancione
che šta tremà’ a   lu vente che le spojje
pe’ mette a bbella moštre lu cacchione

     e dice nche lu Sole  surridente:
« Le sacce pe’ la cocce che te passe:
chi tante à ’vute bbene n’z’accuntente
ca te’ penzire sole pe’ le ‘ngrasse.

     La ghiande pe’ le purce l’à reccolde,
frescure s’à gudute a ecche sotte.
Pe’ fà’ ‘rscallà’ ‘ccettate m’ajje tolde
e se nn’à dette grazie me l’ajjotte,

     ma tinghe troppe furte vracce e spalle.
Chi pe’ magnà’ le te’ po ’ccuntentà’
– gna dice nu pruverbie ancore calle –
lu cane, se vo pure muccecà’.”

 

La quercia

Sotto una quercia antica mi riposo
sdraiato ad occhi aperti da supino;
la corteccia accarezzo ch’è rugosa
e penso a certi tipi arraffoni.

Mi attirano i colori delle foglie
rossastre e verdi, gialle e arancione
che tremano al vento che lo spoglia
per mettere il tronco in bella mostra

e dice con il sole sorridente:
«Io so che ti passa per la testa:
chi bene ha ricevuto, mai contento
in quanto pensa solo a ingrassare.

La ghianda per i porci l’ha raccolta,
frescura s’è goduto stando sotto.
Per dar legna d’accetta prendo colpi;
se non mi dice grazie me l’ingoio,

ma tengo troppo forti braccia e spalle.
Chi tanto ha da mangiare accontenta
-come dice un proverbio ancora attuale-
il cane, pure se volesse mordere».


[1] Rodrigo Cieri, abruzzese di Celenza sul Trigno, di madre molisana, una vita dedicata alla Scuola, da docente e poi da Preside, dedito all’impegno sociale e la promozione culturale che porta avanti con testardaggine, in paese e neIl’ Alto Vastese. Coltiva un’antica passione, la pura poesia, in lingua, o più spesso in vernacolo, ottenendo consensi e premi.

Copyright Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

 

 

 

About Rodrigo Cieri

Rodrigo Cieri, abruzzese di Celenza sul Trigno, di madre molisana, una vita dedicata alla Scuola, da docente e poi da Preside, dedito all’impegno sociale e la promozione culturale che porta avanti con testardaggine, in paese e neIl’ Alto Vastese. Coltiva un’antica passione, la pura poesia, in lingua, o più spesso in vernacolo, ottenendo consensi e premi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.