Home / Cultura / Cultura Popolare / L’ 11 luglio 2013, a Roma, Gianni Letta presenterà Viteliù

L’ 11 luglio 2013, a Roma, Gianni Letta presenterà Viteliù

Gianni Letta

Con una comunicazione fatta ieri direttamente all’autore, Nicola Mastronardi, il dr. Gianni Letta ha ufficializzato la sua partecipazione all’evento di presentazione del Romanzo storico “Viteliu.Il Nome della Libertà” che si svolgerà la sera dell’11 Luglio a Roma.

Marta Bifano

Il dibattito, che verrà introdotto dai saluti di Vincenzo Niro, presidente del Consiglio Regionale del Molise e di Eugenio Dal Pane Direttore editoriale di Itaca Libri, sarà moderato da Marta Bifano, attrice e produttrice cinematografica e teatrale e si svolgerà nell’ambito della manifestazione “L’isola del Cinema” che vede il Molise protagonista per tre serate sull’Isola Tiberina grazie all’iniziativa della Molise Film Commission.

Simone Sala

Al termine, il pubblico dell’Arena da cinquecento posti potrà assistere al recital del pianista Simone Sala e degli attori Giorgio Careccia, Barbara Petti e Luca Cataldi basato su brani del romanzo storico di Mastronardi.

Dopo l’eminente studioso Adriano la Regina, l’attore Michele Placido, il regista Luca Mancini (Uno Mattina, Linea Verde, La storia Siamo noi) i giornalisti Manuela Lucchini (tg1), Amedeo Ricucci (La Storia Siamo Noi), Giorgio Salvatori (tg2) e Roberto Amen (Rai Parlamento) che hanno presentato il volume negli scorsi mesi, un altro nome illustre si unisce agli estimatori del romanzo dell’esordiente scrittore giornalista molisano.

Un libro definito in mille modi entusiastici da un crescente numero di lettori destinato a far riconsiderare una fase decisiva della storia antica di Roma e dell’Italia; e che già si appresta a diventare un film.

Nicola Mastronardi e il suo libro Viteliù

Roma, 4 Luglio 2013

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.