Home / Cultura / Cultura Popolare / Immagini e Parole – 17. La Terra

Immagini e Parole – 17. La Terra

Versi di Rita Cerimele[1] e Pittura di Gaetano Minale[2], Foto di Francesco Giaccio[3], Pittura di Michele Luca Nero[4].

La terra dona, la terra prende. Noi apparteniamo alla terra e più precisamente, “a quella terra,” dai nostri versi declamata! Ogni artista ne ha la sua percezione: la pittura, la musica, i versi; questo esprime il nostro sentimento di affezione: – tutto per essere condiviso e apprezzato.

52


 

dura fatica
quel lavoro nei campi
solo un ricordo

 .

53

 

terra che dona
funghi alla prima pioggia
sapore antico

 .

54

 

terreno e pietre
il cupo inverno ospita
bocche di lupo 


_____________________________
[1] Rita Cerimele, Molisana di Agnone (IS), ama i racconti ma soprattutto la poesia in tutte le sue forme, da quelle tradizionali a quelle più innovative (haiku, senryu ed haiga).
[2] Gaetano Minale, Molisano di Agnone (IS), ama dipingere. Centinaia di mostre e tanti premi costellano la sua carriera di pittore dedito al mondo contadino  e all’ambiente naturale.
[3] Francesco Giaccio Molisano di Agnone, ama, attraverso la fotografia, ricercare soggetti, da immortalare con i suoi scatti, nei paesaggi naturalistici e quanto la vita quotidiana gli offre..
[4] Michele Luca Nero, Molisano di Agnone (IS), figlio e nipote d’arte, è dedito alla pittura, in cui prevale un carattere deciso, nel colore e nella definizione del soggetto, con una ricerca continua per unire tradizione e modernità.

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Un commento

  1. Silvana Poccioni

    Pochi versi a corredo di poche immagini, ma parole e immagini che parlano di una terra più profondamente di un intero poema o di un voluminoso album fotografico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.