Home / Cultura / Cultura Popolare / Il vecchio non trascina i piedi, al mio paese

Il vecchio non trascina i piedi, al mio paese

Poesia di  Duilio Martino [1]

Fraine vicolo

Il vecchio non trascina i piedi, al mio paese

Novembre sulle alture del Vastese…
dal monte sul paese
la nebbia cola densa dal crinale
ad offuscar casette ancora accese
con trecce d’oro appese
orpelli le pannocchie in davanzale

le viuzze medioevali son scoscese
per lunghi tratti lese
ma il vecchio accarezzando ogni pluviale
le suole ben solleva nelle ascese
e ad evitare rese
fa il tattico per vincere le scale

residue scorie acuti nella mente
ferita da quei populisti insani
sospinti anche i Frentani
a muovere da stazzi celermente

un posto al sole per legar le mani
la schiavitù imposta eternamente
col disvalore e il niente
predato ha il mar sui monti anche il domani

ingrassa ingorda e squallida la costa
divora ancora storia senza sosta

____________________________________
[1] Duilio Martino, Abruzzese di Fraine (CH), ha sempre coltivato la passione per la sua terra di origine e per l’arte, in primis la poesia, alla quale ha dedicato una fetta importante della sua vita.

About Duilio Martino

Duilio Martino, Abruzzese di Fraine (CH), ha sempre coltivato la passione per la sua terra di origine e per l’arte, in primis la poesia, alla quale ha dedicato una fetta importante della sua vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.