Home / Turismo in Altosannio / Itinerari / A Cavallo / Il Tratturo Pescasseroli-Candela

Il Tratturo Pescasseroli-Candela

di Enzo C. Delli Quadri

I tratturi sono stradoni, erbosi o pietrosi o in terra battuta, larghi 111,60 metri. Venivano utilizzati dai pastori per la transumanza degli armenti: in autunno, il 15 ottobre, dai monti verso il mare e, in primavera, dal mare verso i monti. Essi sono diffusi principalmente in Abruzzo, Molise, Umbria, Campania, Basilicata, Puglie. L’intero apparato stradale si origina nelle zone montane e più interne dell’area abruzzese e si conclude nel Tavoliere delle Puglie, nei pressi di Foggia, dove esisteva la Dogana delle Pecore e dove sorge il celebre santuario dedicato alla Madonna dell’Incoronata che è, insieme a San Michele Arcangelo, la protettrice dei pastori e delle greggi.

Tratturo Pescasseroli Candela

Questi sono i tratturi che risultano dalla Carta dei Tratturi di Foggia
Ateleta-Biferno
Barletta-Grumo
Centurelle-Montesecco
Celano-Foggia
Foggia-Campolato
Foggia-Ofanto
Lanciano-Cupello
L’Aquila-Foggia
Lucera-Castel di Sangro
Melfi-Castellaneta
Pescasseroli-Candela
Sant’Andrea-Biferno
Per essere certi che nessuno sfuggisse alla Dogana, queste vie verdi seguivano tre percorsi chiamati Regi Tratturi.
Il territorio di Almosava “AltoMolise-AltoSangro-AltoVastese” è attraversato da tre di questi tratturi:
Celano-Foggia
Lucera-Castel di Sangro
Pescasseroli-Candela

Tratturo Pescasseroli-Candela

Il Tratturo Pescasseroli-Candela, lungo  211 km,, ha questo percorso
•    Pescasseroli AQ
•    Opi AQ
•    Civitella Alfedena AQ
•    Barrea AQ
•    Alfedena AQ
•    ……………
•    ……………
•    ……………….
•    . ……………
•    Candela FG

Parte a quota 1226m di Ponte Campomizzo, vicino alle sorgenti del Sangro nel Parco Nazionale d’Abruzzo.

parco_nazionale_abruzzo

e segue il fiume e la Strada Statale 83 costeggiando Pescasseroli ed Opi.

Opi

Sale poi a mezzacosta lungo il monte Petroso a 1100 m

Monte Petroso e Lago Vivo

passando per Civitella Alfedena

Civitella Alfedena

ed il Lago di Barrea.

Lago di Barrea

Sale poi verso i 1231 m di Colle della Croce per poi scendere rapidamente verso Alfedena

Alfedena

ed i 850 m della piana di Castel di Sangro.

Castel di Sangro

A Ponte Zittola, nei pressi di Castel di Sangro, si ricollega al Tratturo Castel di Sangro-Lucera, per poi dirigersi definitivamente verso sud.

Riferimenti
•    Astrid Pellicano: “Geografia e storia dei tratturi del Mezzogiorno. Ipotesi di recupero funzionale di una risorsa antica”; Aracne, 2007 – pp. 18, 84-86
•    Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Molise: Pescasseroli – Candela

Editing: Enzo C. Delli Quadri
Copyright Altosannio Magazine

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.