Home / Cultura / Cultura Popolare / Il Parco Letterario “Contado di Molise” intitolato a Francesco Jovine

Il Parco Letterario “Contado di Molise” intitolato a Francesco Jovine

A cura del Centro Studi Alto Molise

L’idea dei Parchi Letterari, nacque alla fine degli anni Ottanta per impulso della Fondazione Ippolito Nievo, ed ebbe un notevole sviluppo nel Mezzogiorno d’Italia a seguito di una Sovvenzione Globale della Commissione Europea e attraverso l’azione di IG-Sviluppo Italia, della stessa Fondazione Nievo e del Touring Club Italiano.

A seguito di questa iniziativa videro la luce i seguenti Parchi Letterari:

1. Parco Letterario “Lo Cunto de li Cunti”;
2. Parco Letterario “Giordano Bruno”;
3. Parco Letterario “Horcynus Orca”;
4. Parco Letterario “Ettore Fieramosca;
5. Parco Letterario “Grazia Deledda”;
6. Parco Letterario “Francesco De Sanctis”;
7. Parco Letterario “Old Calabria. Norman Douglas e i viaggiatori del Grand Tour”;
8. Parco Letterario “Francesco Jovine. Il contado del Molise”;
9. Parco Letterario “Formichiere di Puglia”;
10. Parco Letterario “Carlo Levi”;
11. Parco Letterario “L’isola di Arturo”;
12. Parco Letterario “Isabella Morra”;
13. Parco Letterario “Luigi Pirandello. Nel Cerchio del Caos”;
14. Parco Letterario “Salvatore Quasimodo. La terra impareggiabile”;
15. Parco Letterario “Giuseppe Tomasi di Lampedusa”;
16. Parco Letterario “Vesuvio: da Plinio a Leopardi, scritture dalla terra del fuoco”.

 .

.

L’idea che li animò fu quella di coniugare i tesori di cultura, arte, storia, tradizioni, paesaggio e sapori cari a scrittori e poeti che li avevano descritti nelle loro opere, a organizzazioni del sapere, flussi turistici e iniziative imprenditoriali. Di fatto la cultura come risorsa, ricchezza e strumento di sviluppo delle realtà locali.

 

Il Parco Letterario intitolato a Francesco Jovine [1] “Il Contado di Molise”

Il progetto del Parco Letterario “Contado di Molise” nacque nel 1997 quando la Società per l’imprenditoria giovanile, oggi Sviluppo Italia, insieme alla Fondazione Nievo e al Touring Club Italia, presentò alla Commissione Europea la proposta di istituzione dei Parchi Letterari. Nacque, allora, su intuizione e proposta progettuale dei due Centri Studi che ne sono stati l’anima vera, il Centro Studi Alto Molise “Luigi Gamberale” di Agnone e il Centro Studi Molise 2000 di Guardialfiera, il Parco Letterario intitolato a Francesco Jovine.

Agnone, P.za Plebiscito cui si affaccia il Caffè Letterario

Il Parco Letterario “Contado di Molise” divenne operativo nel 2001 con una serie di iniziative che furono finanziate dal progetto stesso. Ad Agnone, tra le altre, fu finanziata e realizzata la ristrutturazione dell’immobile che da allora ospita il Caffè Letterario a Piazza Plebiscito. La vita del Parco in questi ultimi anni ha avuto sorti alterne, ed è stata sostenuta solo dalle iniziative dei singoli Centri Studi che hanno cercato di animarlo e di mantenerlo vivo.

Lago di Guardialfiera

Nell’ultima riunione, del 3 gennaio scorso, il Centro Studi Alto Molise “Luigi Gamberale” ha programmato, tra le attività da sviluppare nel corso del 2014, in stretta sinergia con il settore Cultura-Biblioteca del Comune di Agnone, quella di riprendere con maggiore frequenza le attività del Parco dandogli una sua collocazione viva e definitiva nell’ambito di tutte quelle iniziative che contribuiscono alla vita sociale, culturale ed economica della nostra comunità cittadina.

Il Parco Letterario “Contado di Molise” ha due sedi, tra le quali già sono stati avviati dei contatti per tracciare una programmazione comune: quella di Guardialfiera, paese natale del grande scrittore Francesco Jovine, e quella di Agnone, presso il Caffè Letterario di Piazza Plebiscito. Proprio Agnone fu descritta in maniera assolutamente originale nel giugno del 1941 in uno dei viaggi dello scrittore e raccontato nella sua opera Viaggio nel Molise.

Le campane di Agnone: http://www.altosannio.it/le-campane-agnone-francesco-jovine/

___________________________

[1] Francesco Jovine (Guardialfiera, 9 ottobre 1902Roma, 30 aprile 1950) è stato uno scrittore, giornalista e saggista italiano. È l’autore di due tra i più importanti romanzi del Novecento: Signora Ava e Le terre del Sacramento. Fu collaboratore delle riviste Oggi e L’Italia letteraria, e dei quotidiani Il Mattino, Il Popolo di Roma e Il Giornale d’Italia, dove pubblicò nel 1941 una serie di articoli sul suo Molise, che saranno raccolti in volume e pubblicati postumi nel 1967 con il titolo Viaggio in Molise.

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.