Il Monte Cavallo

a cura di Enzo C. Delli Quadri

23702014Il Monte Cavallo, 2039 m., fa parte dei Monti della Meta, sottogruppo dei Monti Marsicani che superano i 2000 metri di quota e sono separati da un gran numero di valli solcate da fiumi e torrenti tributari del Tirreno (Melfa, LiriVolturno), dell’Adriatico (Sangro, Gizio, Sagittario) e dell’alveo del Fucino (Giovenco, Rosa). I laghi principali sono il lago di Barrea (artificiale) ed il lago di Scanno (naturale). Altri laghi minori sono il lago di Villalago, il lago di Montagna Spaccata, il lago di Castel San Vincenzo, il lago Vivo ed il lago Pantaniello.

Oltre al Monte Cavallo 2.039 m, le cime più alte dei monti della Meta sono il monte Meta, 2242m, il Monte Petroso 2.247 m. e il Monte Mare 2.020 m.

ernici_da_mainarde_okf_673.jpg_20115422023_ernici_da_mainarde_okf_673I Monti della Meta sono una piccola catena montuosa nella zona al confine tra Lazio, Abruzzo e Molise e comprende i comuni di Alfedena (AQ), Picinisco (FR) e Pizzone (IS). Alle sue falde si trova il Passo dei Monaci,1.981 m. Il nome della catena ha origine dalla bellissima e imponente cima, il monte Meta.

monte-cavallo-1.JPG.910x580_q95_crop-topNelle valli che si sviluppano all’interno della catena montuosa scendono copiose le acque del fiume Melfa e Mollarino in provincia di Frosinone e del Rio Torto in provincia dell’Aquila. I rilievi più bassi dello stesso massiccio, al confine tra Lazio e Molise, sono storicamente detti Mainarde. Sono le montagne in cui la presenza dell’uomo, per il clima meno rigido, era permanente e non stagionale e pastorale, come per i Monti della Meta.

47530749Protagonista e dominatore incontrastato del superbo scenario montuoso è sicuramente l’orso bruno marsicano, con le sue caratteristiche di orso solitario e vagabondo. Questo suo carattere, purtroppo, gli sta causando diversi incidenti, specialmente con le vetture. Accanto all’orso sono da segnalare sicuramente i branchi di lupo, in continuo movimento in cerca di prede. I monti della Meta e le Mainarde offrono un habitat ideale anche per il camoscio d’Abruzzo, i cervi e i caprioli, che sono facili da avvicinare e fotografare.


con informazioni e foto da web

Copyright  Altosannio Magazine
Editing: Enzo C. Delli Quadri 

 

 

About Enzo C. Delli Quadri

Agnonese, ex Manager Aziendale, oggi Presidente dell' Associazone ALMOSAVA-ALTOSANNIO (alto molise sangro vastese), da molti anni è impegnato a divulgare l'importanza della RIAGGREGAZIONE di questo territorio, storica culla dei Sanniti che , 50 anni fa, fu smembrato e sottoposto a 4 province e 2 regioni, contro ogni legge morale, economica e demografica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.